Il presidente Paolo Durante promuove il Sorrento : “Buona la prima”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

“E’ un Sorrento anim’ e core con l’allenatore giusto” ha confessato Paolo Durante

Sorrento . “Alla fine ne è valsa la pena di fare tanti sacrifici per mantenere la C”. Paolo Durante come molti dirigenti rossoneri hanno tirato un sospiro di sollievo dopo la prima gara della stagione. Un buon match quello del Sorrento a cui è mancato solo il goal, ma che ha fatto intravedere  quel qualcosa di buono che tutti attendevano.
“Buona la prima. C’era timore per quello che poteva accadere, ma ho visto una squadra in palla”.
La corsa contro il tempo in estate. L’iscrizione, poi il saluto a tanti senatori, gli ultimi frenetici giorni di mercato che hanno ricomposto la rosa. 15 volti nuovi tutti giovani per sposare la linea verde.
“Tutti hanno dato l’anima in campo. Abbiamo ritrovato la speranza dopo la paura. C’è l’allenatore giusto per fare bene e i ragazzi ci hanno messo il cuore e l’impegno che la società richiede sempre”.
Un presidente contento Paolo Durante che resta con i piedi ben ancorati al suolo. Sa con certezza che la lotta per mantenere la categoria sarà durissima ad iniziare dalla prima trasferta in quel di Pagani.
“Un campo ostico. Un derby difficile. Abbiamo una squadra giovane e potrebbe rappresentare un vantaggio come uno svantaggio. Ci interessa l’anima e il cuore che il gruppo metterà anche in questa partita”.
Gli azzurro stellati sono reduci dalla scottante sconfitta di Viareggio. Un 2-1 maturato nel finale di prima frazione che gli uomini di Grassadonia non sono riusciti più a recuperare. L’esordio tra le mura amiche del Marcello Torre dopo la promozione in Prima divisione sarà una spinta in più per i padroni di casa.
“Ci sarà tanto pubblico e tanto amore verso la Paganese. Una situazione particolare nella quale si valuterà anche la tenuta mentale dei nostri giovani. L’aspetto ambientale è un fattore che può incidere, mi aspetto una buona reazione”.
Sono bastati 21 minuti di gioco per far innamorare i supporter costieri di Alessandro Cesarini. Spezzino di nascita, professione attaccante, il Sorrento con il suo arrivo corona il sogno cullato per due estati consecutive.  Movenze e caratteristiche portano alla memoria dei tifosi Paulinho.
“C’è qualcosa di simile – conclude il presidente Durante -. Io spero solo che l’aria di Sorrento possa fare bene a lui come è già stato con Paulo e con Ginestra. Glielo auguro di vero cuore”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!