Guarracino sereno: “Mi fido dei miei ragazzi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Alla vigilia dell’esordio della Fc contro il Barano mister Guarracino analizza il momento della sua squadra che si appresta ad affrontare per la prima volta l’Eccellenza con entusiasmo. «Abbiamo ancora tanto da controllare, vogliamo cominciare a fare qualcosa di importante, il gruppo è solido, questa partita sarà fondamentale per privilegiare la conoscenza dei nuovi». Nuovi atleti come nel caso di Scippa e Uliano, fiori all’occhiello della campagna acquisti del presidente Negri che seppur con uno sguardo ai costi è riuscito a soddisfare le richieste del suo allenatore.
«C’è stata la conferma dei ragazzi che stavano per firmare negli ultimi giorni, Scippa e Uliano sono un fuori programma che ci siamo voluti regalare, atleti d’esperienza, io mi fido dei ragazzi che già conosco come Gargiulo, il più anziano che trascineranno la squadra, e di quello che ho visto in campo negli allenamenti, abbiamo una buona squadra».
Qualche commento sul prossimo avversario, il Barano, che affronterà il campionato di Promozione nella prossima stagione: “Conosco l’allenatore, sono stato lì 3 anni fa, lavora bene con impegno badando molto alla tattica, si tratta di una buona squadra che vuole raggiungere i playoff di promozione. La Coppa lascia il tempo che trova, queste partite così come quelle iniziali del campionatosaranno orientative».
Guarracino è sereno e sa che bisogna rimanere con i piedi per terra, senza fare annunci: «Dobbiamo costruire nel tempo, abbiamo contenuto i costi e non voglio fare proclami, anche se la mia l’anno scorso era una predica nel deserto quando dicevo che ci saremmo salvati. continueremo sulla stessa linea, mi fido della mia squadra».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!