Valerio Moccia primo a Cassino nel Warm Up tricolore

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Cassino – Bella vittoria per il pilota carottese di modelli radiocomandati cat. 1:8 Valerio Moccia, che nella gara che precede quella del campionato italiano che si terrà sempre sulla pista laziale intitolata al nove volte campione del mondo Lamberto Collari.
Il team di Moccia, che corre per la casa tedesca Shepherd, ha approfittato del warm up per mettere a punto il modello ed i motori per ben figurare nell’ultima prova della manifestazione tricolore, nella quale purtroppo la sfortuna l’ha fatta da padrone, portando Valerio a due ritiri nelle prime due gare di Locorotondo e Bologna a causa di problemi di frizione e ricezione che lo hanno messo fuori gioco a vantaggio di Alberto Vaccariello che corre verso la conquista del titolo.
A Cassino Moccia ha battuto 30 partecipanti della categoria A1 senza brillare nelle prove, dove il team ha montato un motore già rodato per privilegiare le modifiche all’assetto. Valerio è entrato nella finale con il quinto tempo, recuperando alla partenza subito due posizioni puntando tutto sulla sua guida pulita e costante. Nel corso della gara Moccia ha raggiunto prima Costa e poi Marino pur essendo i rivali più veloci sul giro di qualche decimo di secondo.
Il vantaggio accumulato, assottigliatosi durante gli ultimi minuti di gara, ha permesso al pilota di Piano, già campione regionale e terzo all’italiano nella categoria F2, di concludere la gara con un giro di vantaggio sui diretti avversari e di conquistare quindi il trofeo.
Ora la terza ed ultima tappa del campionato italiano: «Purtroppo a causa della sfortuna siamo fuori dai giochi per la vittoria, ma cercherò di fare di tutto per vincere – spiega Valerio – Una vittoria significherebbe passare nella categoria Expert, quella di Collari, che è difficilissima. Noi andiamo a Cassino per fare del nostro meglio, anche se è una pista conosciuta bene da tutti i piloti e che io considero un po’ come quella di casa». Appuntamento nel weekend tra il 13 ed il 17 settembre, con diretta live in streaming delle qualifiche e della gara sul sito www.pistarme.com.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!