Polizzi:”Loro vorranno rifarsi, ma ci sono 90 minuti da giocare”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Confida nel sostegno dei propri tifosi il portiere Giuseppe Polizzi (foto Pollio)

Sorrento . L’esordio è pur sempre un esordio, ma ha dimostrato ai suoi tifosi che ha voglia di fare, calarsi nella parte e provare a non far rimpiangere Generoso Rossi, Giuseppe Polizzi. Palermitano, classe ’91, estroverso domenica è sceso in campo con il piglio giusto.
Quando Galabinov ha provato a sorprenderlo sulla sua destra lui si è disteso e l’ha messa in angolo. Questo il biglietto da visita del nuovo estremo difensore costiero.
“C’era un po’ di tensione per la gara, poi rotto il ghiaccio tutto è andato per il verso giusto alla fine il pari va bene anche se un po’ stretto”.
Sulla nuova disposizione tattica che Bucaro chiede ai suoi, il ruolo del portiere viene visto alla Zeman, una sorta di pipelet “libero”, anche se la scelta è semplicemente tattica.
“Giocando con la linea della mediana alta il mister mi ha chiesto di ridurre gli spazi stando alti”.
Alla chiusura del mercato il Sorrento è stato rivoltato come un calzino dal ds Sasà Avallone undici arrivi negli ultimi tre giorni di trattative, uno stimolo in più per fare bene.
“Stiamo migliorando l’intesa con tutti i nuovi. Una settimana di lavoro in più nelle gambe e la voglia di ottenere una maglia da titolare stimola tutti a dare sempre di più”.
Domenica ci sarà la prima trasferta della stagione e il Sorrento giocherà al Marcello Torre di Pagani. Il campo da gioco è storicamente ostico per i rossoneri che tenteranno lo sgambetto alla Paganese. Un manto erboso diverso per dimensioni e caratteristiche quello salernitano, ma che per Polizzi non cambia le cose.
“Dobbiamo presto abituarci a tutti i campi di gioco diversi dal nostro non solo per il derby. Gli spazi potrebbero anche favorirci”.
Gli azzurro stellati di Gianluca Grassadonia attendono al varco il roster costiero. C’è voglia di riscatto a Pagani, si respira l’aria del derby dove nessuno vuole mai perdere.
“Contro la Paganese sarà speciale perché i tifosi sono molto caldi, poi è sempre un derby – commenta l’estremo difensore rossonero -. Confido nella presenza e nel sostegno dei nostri supporter al Torre”.
Gli azzurro stellati dopo il ko di Viareggio sono chiamati a non deludere il pubblico amico. La ricerca dei tre punti per una squadra partita con l’obiettivo dei play-off.
“Certamente loro vorranno rifarsi, ma noi non partiamo battuti ci sono 90 minuti da giocare”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!