Coppola: “Sorrento ben messo in campo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Un punto importante su un campo difficile contro un Sorrento che ha sfiorato la rete più volte nel corso della gara. «Risultato giusto contro una squadra ben assemblata – ha riferito -, noi abbiamo fatto bene, direi che possiamo farci i complimenti per aver tenuto bene contro una squadra difficile».
Con Sottil c’è un filo diretto che dura da due anni. Lavorare fianco a fianco ha fatto si che le urla dalla tribuna potessero capire e subito tramutare in indicazioni tecniche. « Abbiamo perso ripartenze con Baccolo e Sandreani che si sono infortunati, con i loro ko abbiamo perso peso in attacco ma fino ad allora siamo stati pericolosi».
Un po’ di polemica aveva suscitato la conferenza stampa di Sottil prima della contesa contro il Sorrento a causa dell’impianto di gioco. «E’ stato un lamentarci per il gioco che può essere proposto su un campo così difficile, ma ciò non toglie che sia un bel teatro per chi vuole essere protagonista». Un ultimo giudizio sulla squadra di Bucaro. «Si tratta di una squadra che potrà fare bene e che potrà inserirsi anche nella lotta al campionato».

®Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!