Eccellenza: Il parere di De Simone, Gargiulo e Guarracino sul girone B

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il mister del Massa Luigi Gargiulo

Un girone tosto, tostissimo quello B di Eccellenza nel quale sono state inserite le compagini costiere di: Massa Lubrense, Sant’Agnello e Vico Equense. Obiettivi differenti per il trio di team della penisola, salvezza per i nero azzurri e bianco azzurri, mentre gli azzurro oro punteranno al vertice del girone.
I tre allenatori Guarracino, Gargiulo e De Simone parlano a tutto tondo di quello che attende i propri uomini nella nuova avventura del 2012-13.
“Un girone davvero molto impegnativo con piazze importanti per blasone e tifoseria” dichiara Luigi Gargiulo neo tecnico del Massa Lubrense. La mente ha un solo obiettivo fisso: salvarsi.
“Non fa alcuna differenza per noi. Sappiamo che puntiamo alla permanenza in Eccellenza e stiamo facendo del nostro meglio sul mercato e in allenamento per riuscirci”.
Tante le compagini che stanno allestendo un roster di rilievo.
“E’ anche più competitivo di quello che mi aspettavo. Torrecuso, Vico Equense, Palmese, Atripalda e Scafatese sono squadre molto competitive, poi la piazza di Angri che se ingrana con una delle due compagini porterà tanto tifo”.

Antonio Guarracino tecnico del Sant’Agnello (foto Pollio)

Mister Guarracino è tranquillo. Il lavoro sul mercato è tanto si cerca sempre una punta per chiudere tutto, ma intanto è ben conscio delle difficoltà.
“Con il Torrecuso sappiamo che il girone è ancora più competitivo. L’asticella si alza anche se i valori si spaccano e ci sarà lotta chiusa in alto e in basso”. La lista delle favorite è lunga con compagini che puntano a migliorare il piazzamento del 2011-12.
“Principi Doria, Palmese, Atripalda, Scafatese, Torrecuso e Vico andranno per la maggiore”.
Conosce i giocatori di tante squadre per averli incontrati con avversari, quindi sa che piazze importanti potranno anche far valere il fattore campo.
“Angri, Scafati e Palma Campania hanno fame di calcio a buoni livelli. Noi punteremo a fare la corsa sui diretti concorrenti per provare a compiere una nuova impresa”.

“E’ un Interregionale B” tuona De Simone trainer del Vico Equense

Francesco De Simone è stato riconfermato tecnico del Vico Equense anche dopo il cambio di dirigenza. Ora con una rosa di primo pelo punterà al vertice del girone B.
“E’ un Interegionale B, non un Eccellenza. Il livello è altissimo. In pratica un girone di ferro”. Sa bene che la lotta per il primato passerà anche per il fattore campo e la massima categoria regionale calcistica campana si erge a protagonista.
“Quest’anno il salernitano è più forte di quello napoletano. Ci sono piazza importanti come l’Atripalda, la Palmese, Scafatese con un tifo importante alle spalle. Noi faremo del nostro meglio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!