Sorrento: ufficiale il ritorno all’Italia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Ufficiale: il Sorrento giocherà anche la prossima stagione allo Stadio Italia dopo il parere positivo espresso dalla Commissione Criteri Infrastrutturali che ha preso in considerazione i fatti degli ultimi tempi riguardo il campo di gioco che avrebbe dovuto ospitare i costieri. La Commissione ha tenuto conto dei fatti accaduti negli ultimi tempi, ha visionato i documenti, regolarmente presentati dalla società rossonera per l’utilizzo del Lamberti di Cava, risultato impossibile per l’errore nella definizione dei calendari di D con la sovrapposizione di partite di Sorrento e Cavese, e quello del Menti di Castellammare, che avrebbe presentato problemi di ordine pubblico pur avendo il sindaco Bobbio dato disponibilità per lo svolgimento della gara con il Gubbio della prossima domenica. Di seguito i comunicati della Commissione e quello del Sorrento Calcio.

“La Commissione Criteri Infrastrutturali, nella riunione del 30 agosto 2012, ha esaminato l’istanza presentata dal Sorrento calcio per l’utilizzo dello stadio “Italia” di Sorrento.
La Commissione esaminata, altresì, la documentazione prodotta a corredo e preso anche atto della certificazione favorevole trasmessa dalla Lega Pro, ha accolto l’istanza per l’utilizzo dello stadio “Italia” per la stagione 2012/2013″.
Questo il comunicato della Commissione Criteri infrastrutturali della Figc, che autorizza il Sorrento calcio a disputare il campionato di Prima Divisione 2012/2013 tra le “mura amiche” dello stadio “Italia.”

“Il Sorrento calcio s.r.l. preso atto dell’accoglimento della propria istanza di utilizzo dello stadio “Italia” di Sorrento, da parte della Commissione Criteri Infrastrutturali della FIGC, intende ringraziare il presidente Mario Macalli, il direttore Generale Francesco Ghirelli della Lega Pro e tutti i collaboratori della Lega, per la fattiva e concreta collaborazione fornita. Il Sorrento calcio intende inoltre ringraziare la FIGC, e in particolar modo la Commissione Criteri Infrastrutturali, per la fiducia riposta nell’operato della società. Un ringraziamento da parte del sodalizio costiero va anche al Sindaco Giuseppe Cuomo e all’amministrazione comunale di Sorrento, per la preziosa opera di collaborazione e per gli impegni assunti per l’accoglimento dell’istanza.
E infine, il Sorrento calcio, esprime riconoscenza per il Sindaco, l’amministrazione comunale della città di Castellammare di Stabia e la società S.S. Juve Stabia per la disponibilità dimostrata a voler ospitare la gara Sorrento – Gubbio di domenica prossima presso lo stadio Menti. Si invitano i tifosi sorrentini a partecipare in massa alla partita di domenica prossima presso l’impianto cittadino.”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!