Estate senza fine per il Nuoto Club

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Lerici – Ennesima soddisfazione per il team del Nuoto Club Penisola Sorrentina che ha ben figurato nella coppa Byron, dedicata ai campioni del nuoto Master di fondo, disputata a Lerici, in Liguria. Un percorso massacrante, 7,2 km da Portovenere alla cittadina spezzina, da completare in acque agitate dalla coda dell’anticiclone che sta portando fresco ed acquazzoni al nord Italia. Altissimo il numero dei partecipanti alla prestigiosa competizione così come alto è stato, proprio per le condizioni climatiche, il numero dei ritiri che hanno decimato il gruppo dei partecipanti nel corso della manifestazione.
Medaglie per l’ormai leggendario dottor Raffaele Esposito che ha raggiunto il secondo posto nella categoria M60 nuotando i km della gara 23 secondi sotto il limite delle due ore chiudendo così una estate davvero incredibile dopo aver nuotato i tre stretti d’Europa.
Ancora un bronzo per Flavio Kessler dopo le medaglie dello stesso prezioso materiale conquistate nella Minori-Amalfi e nello stretto di Messina. Il nuotatore della categoria M35 ha conquistato il terzo posto nuotando in 1h40’55” raggiungendo anche il diciottesimo posto assoluto.
Molto bene anche Michele D’Abundo, categoria M50 con un tempo di 1h59’24” e Paolo De Palma nella categoria M45 che ha concluso la sua traversata con un tempo di 1h45’39″: entrambi gli atleti hanno raggiunto il settimo posto nella propria categoria.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!