Sant’Agnello: amichevole in famiglia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Mattinata intensa per la squadra di Alberto Negri e dell’allenatore Antonio Guarracino che ha saggiato il terreno del Dei Pini per una seduta di allenamento condita da una tripla partitella in famiglia. L’impressione è quella del work in progress: tanti volti nuovi, tanti giovani promettenti vogliosi di farsi valere nella prossima avventura santanellese in Eccellenza. Sessione di corsa e stretching e poi tripla amichevole: il gruppone diviso in tre tronconi ha giocato tre amichevoli da 25′ minuti terminate tutte e tre con una sola rete. Movimenti ancora un po’ macchinosi e soste tecniche caratterizzate dai consigli di Guarracino che ha provato a oliare i meccanismi della manovra di gioco del Sant’Agnello, sicuramente non agevolata dal terreno di gioco che si spera possa tramutarsi in un futuro non lontano in un manto erboso sintetico. Fuori dal campo mister Cappiello ha riempito i momenti di pausa tra una gara e l’altra con esercizi di corsa e resistenza mentre i portieri Palomba, Castaldi, Uliano e Di Martino, hanno affrontato la seduta mattiniera agli ordini di mister Gerace già preparatore del Sorrento. Assenti Schettino, Ferraro ed il capitano Dentale mentre sono apparsi già in discreta forma Gargiulo, Cappiello, Mollo e Di Maio, quest’ultimo autore di un bellissimo gol nella prima minigara, con un tiro cross di destro di controbalzo all’angolino.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!