Nuovi innesti per il Sant’Agnello

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Alla corte di mister Guarracino, al Sant’Agnello, sono giunti tanti nuovi innesti che dovranno contribuire al mantenimento del campionato di appartenenza. Si tratta dei due portieri Michele Di Martino, classe ’94,  lo scorso anno al Gladiator, e Castaldo, dal settore giovanile del Sant’Antonio Abate, a cui si aggiunge il promettente terzino destro Attilio Orsini, giovane del 1992.
Al centro della difesa si giocherà il posto con Dentale, Fiodo e Cappiello, Ferdinando Dolgetta dopo la buona stagione a Baiano, dalla società irpina anche Luigi Marotta centrocampista centrale di sicuro affidamento e il giovane Giacomo Architravo che tanto bene ha fatto nella rivelazione Palmese.
Sul futuro dei bianco azzurri è chiaro il mister Antonio Guarracino come evidenzia i progressi dei giovani che hanno raggiunto la salvezza lo scorso anno e della necessità di trovare una punta per colmare il vuoto lasciato da Iozzino al centro dell’attacco.“Stiamo completando la rosa integrando delle belle promesse allo storico gruppo che tanto bene si è comportato in Promozione – commenta mister Guarracino -. Si cerca una punta e a breve ci saranno delle novità”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!