Sorrento-Gubbio a Cava, presto ritorno all’Italia?

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Il direttore generale della lega Pro Francesco Ghirelli ha scagionato il Sorrento dalle responsabilità  nell’incresciosa questione che riguarda il campo Simonetta Lamberti che dovrebbe ospitare alcune gare in contemporanea per Sorrento e Cavese. Da Cava erano immediatamente partite accuse da parte di tifosi e amministratori scontenti della compresenza dei rossoneri sul manto amico. Ghirelli ha dichiarato: «Il Sorrento ha comunicato alla Figc i documenti necessari e le autorizzazioni necessarie. Il Consiglio federale ha concesso l’ok per giocare a Cava dei Tirreni. Il 9 agosto scorso, infatti, sulla base di queste indicazioni e delle richieste del Sorrento Calcio abbiamo redatto il calendario». Successivamente alla compilazione dei calendari di Lega Pro la Lnd ha stilato i propri combinando il pasticcio. «Successivamente ai nostri sono stati redatti i calendari della LND e abbiamo avuto cognizione delle sovrapposizioni intervenute in ben otto partite. Ci siamo attivati subito, chiamando l’avvocato D’Angelo e il segretario Imparato»Il 2 settembre quindi la gara tra Sorrento e Gubbio dovrebbe svolgersi a Cava ma molto presto per risolvere la situazione la compagine costiera potrebbe far ritorno a casa per la felicità di tutti i tifosi che potranno tirare un sospiro di sollievo. «Abbiamo avanzato l’idea di sentire il Sindaco di Sorrento e di fare un piano di impegni per risolvere i deficit dello stadio e provare a capire se si possa tornare a giocare a Sorrento al più presto».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!