Sant’Agnello: inizia la nuova stagione

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Macarone, Fiorentino, Dentale e Pescatore al primo allenamento stagionale del Sant’Agnello.

Sant’Agnello – Presso il campo di Via Iommella è ufficialmente iniziata la stagione del nuovo Sant’Agnello, fresco di ripescaggio in Eccellenza e pronto ad affrontare la nuova sfida, accolta con entusiasmo dal presidente Negri.
Una sgambata tra esercizi di distensione, un po’ di corsa e partitella in casa per sciogliere i muscoli appesantiti dal periodo di riposo dopo l’impresa della scorsa stagione con la vittoria del playout decisivo per la salvezza in Promozione.
Il volto della squadra è cambiato ma l’ossatura principale rimane quella che ha permesso alla società l’ingresso nella massima serie regionale. Presenti Dentale, Macarone, Fiorentino, Parlato, Ferraro, Inserra e Scelzo mentre Fiodo ha fatto una comparsata. Assente causa lavoro il “puma” Schettino che farà comunque valere il suo apporto nel corso del campionato. Attesissimo Guglielmo Pescatore che dopo la sfortunata stagione passata, nella quale fu fermato da un brutto infortunio ai legamenti, deve dimostrare tutto il suo talento.
Numerosi i volti nuovi, tra giocatori in prova e da confermare, ma l’impressione è quella di un gruppo ancora in via di costruzione, a pochi giorni dalla certezza di dover disputare il campionato di categoria superiore. Sereni il mister Guarracino e il presidente Negri che vuole ripetere i buoni risultati dello scorso anno, magari senza patemi. Intanto la squadra a giorni potrà tornare ad allenarsi al campo di Via Dei Pini dopo un anno di purgatorio tra gli impianti della Campania. Un punto sicuramente a favore di una squadra giovane che vuole continuare a stupire.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!