Le mani di Ambrosio sul Sorrento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Ambrosio si distende e para il rigore (foto Pollio)

Sorrento – Ha fatto come la formichina, Aniello Ambrosio, che si è sudato giorno dopo giorno quella maglia da titolare in Tim Cup. Giovane estremo difensore classe ’92, era partito con una valigia piena di sogni in direzione Lecce, oggi è tornato in costiera dopo due anni.
Una stagione nella Primavera salentina, poi la poco felice esperienza col Neapolis. Poche presenze, tanta panchina e tribuna, poi il ritorno a Sorrento.
Il preparatore dei portieri Geraci ci ha lavorato tanto e sodo e domenica si è avuto un primo riscontro. Deciso, sicuro e scoperto anche para rigori. Nessun intervento super, ma pronto quando il trevigiani ci hanno provato.
Timido, forse troppo, ma col preparatore non può non mostrare i denti, perché il mister ha deciso che Ambrosio deve ricercare gli occhi della tigre anche in allenamento. Emblematico il “ci vuole cazzimma” che spesso si lascia scappare Geraci quando il giovane portiere rossonero mostra un calo di attenzione.
Ieri l’investitura ufficiale che l’ex Neapolis avrà le sue opportunità col Sorrento. Mister Bucaro in conferenza stampa al termine della contesa con il Treviso ha chiarito: si giocherà con il portiere under.
“Stiamo valutando la questione relativa all’estremo difensore. L’unica cosa certa è che avremo un portiere giovane. Mi dispiace per qualcuno che negli anni passati ha fatto bene con la maglia del Sorrento, un grande portiere per la categoria, ma in questo momento il nostro obiettivo è quello di prendere solo under”.
La scelta dell’allenatore costiero sembra sbarrare al ritorno in rossonero di Generoso Rossi che in due stagioni ha raccolto 60 presenze con la maglia del Sorrento. Al momento per lo svincolato pipelet c’è la seria opportunità di accasarsi alla Paganese.
La decisione del consiglio federale sulla composizione dei gironi della futura Lega Pro rende ancora difficile da districare la matassa del calcio mercato. Un po’ tutti sono fermi al palo. Le proposte per Vanin, Di Nunzio, Nocentini e Bonomi sono in stallo, il telefono di Avallone non squilla, quindi oggi pomeriggio tutti riprenderanno la preparazione all’Italia.
Sullo spiacevole episodio del lancio di fumogeni, avvenuto durante il match di Coppa Italia, il sindaco di Cava de’ Tirreni, Marco Galdi, chiede scusa agli amici del Sorrento per l’atto di inciviltà di alcuni pseudo tifosi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!