Una domenica bestiale per il Nuoto Club Penisola Sorrentina

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Piano di Sorrento – Occhio al televisore ed orecchio al telefono, il Nuoto Club Penisola ha vissuto ieri una giornata ricca di grandi risultati. Ovviamente il primo pensiero è per Andrea Rolla che ha vissuto la sua giornata di gloria a cinque cerchi, primo carottese ad esordire ai giochi in attesa di Monica De Gennaro, nuotando la seconda frazione della staffetta 4×100 che poi in finale è giunta settima. L’atleta cresciuto nel nuoto club ha tenuto tutti con il fiato sospeso considerato che gli azzurri hanno faticato, dopo il tuffo sbagliato di Luca Dotto, a centrare l’obiettivo minimo della finalissima. Certo, quello massimo sarebbe stato il bronzo, ma a quel punto Andrea aveva già svolto il suo compito lasciando il posto a un Marco Orsi apparso non troppo più brillante, per la gioia di Filippo Magnini, capitano spocchioso, che ne ha avuto un po’ per tutti salvo poi calmarsi dopo la prestazione non proprio eccelsa in finale. Andrea ha comunque vinto, ha gareggiato ai giochi e basta questo per rendere orgogliosa una città intera.
Proprio durante la semifinale dei 4×100 un altro atleta del Club coglieva una medaglia: si tratta di Flavio Kessler, bronzo nella cinque chilometri di fondo ai campionati italiani Master Fondo e Mezzofondo di Lago di Scanno, in provincia de L’Aquila nella categoria M35. Nuovo gran risultato per Kessler dopo la traversata Amalfi Maiori che lo aveva visto trionfare nella stessa categoria.
Continua la conquista degli stretti d’Europa, intanto per il dottor Raffaele Esposito che dopo aver domato il Bosphorus Cross Continental stravincendo la prova nella cat M60 tra oltre mille nuotatori ha raggiunto la sponda marocchina dello Stretto di Gibilterra portando a due le imprese che si concluderanno con la traversata del braccio di mare tra Messina e Reggio Calabria. In poco più di 4 ore il doc ha completato il passaggio toccando la costa africana salutato dai pescatori della zona. Un’altra impresa dopo gli ori di Bari che rende incredibile l’estate dell’esperto nuotatore e del Nuoto Club.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!