Ginestra torna al Sorrento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il ds Avallone alle prese con la grana stipendi (foto Penna)

Il cobra Ginestra sarà ancora un giocatore del Sorrento. La trattativa intavolata dal procuratore del bomber costiero, Franco Zavaglia, con il ds salernitano Mariotto è definitivamente saltata. Il pichici della Lega Pro si aggregherà ai compagni nell’allenamento mattutino allo stadio Italia.
La bacheca Facebook dell’attaccante puteolano è sommersa di messaggi da parte della tifoseria granata. Il solo pensiero che non si possa concretizzare il passaggio ha fatto andare su tutte le furie i supporter salernitani.
Intanto, lavoro matto e disperatissimo per i rossoneri di mister Bucaro nel secondo giorno di attività sul sintetico dell’impianto peninsulare. Ancora tanta tecnica individuale per il nuovo gruppo..
Il ds Avallone sempre attento e vigile a bordo campo si lascia andare ad alcune considerazioni sul mercato rossonero ancora ingessato.

Il bomber Ciro Ginestra che oggi si allena con i rossoneri

“Tutto ruota attorno alle uscite dei nostri calciatori. Abbiamo tante opportunità da cogliere, ma siamo bloccati. Il budget non ci permette di operare”.
Due schizzi di pioggia e scatta il riferimento ai proverbi, ma tra un sorriso e una telefonata il dirigente costiero scherza il giusto.
“O sarà un Sorrento bagnato e fortunato. O piove sul bagnato – se la ride il direttore -. Il passaggio da un detto all’altro dipenderà dai risultati che raggiungeremo”.
I movimenti sono tutti sottotraccia. Il telefono squilla, ma di buone nuove non ce ne sono.
“Abbiamo una rosa importante, ma tutti stanno attendendo le decisioni del consiglio federale – ammette il dirigente -. La fiducia di risolvere nel breve tempo la situazione c’è”.
Sono due giorni che Polizzi e Arcuri si impegnano, forse più degli altri, per strappare un contratto alla società di via Califano. Il tecnico li ha consigliati, ora sta ai calciatori convincere tutto e tutti.
“Li stiamo valutando, ma al momento una sola partenza potrebbe smuovere tante cose come il domino”.
L’ermetismo di Avallone fa un baffo a quello di Ungaretti. Sul nodo portiere pesa la spada di Damocle del tetto ingaggi. Rossi è ben voluto dai tifosi che ne chiedono con pressione il rinnovo, ma tutto tace. La chiave di volta? Eccola spiegata dal dirigente costiero.
“Speriamo che nel prossimo futuro due o tre senatori riescano a trovare una sistemazione che li soddisfi, così si potrebbe pensare anche a un ritorno di Rossi”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!