Sorrento: parlano Pezone e Percuoco

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Luigi Pezone e Fabio Percuoco parlano della prossima stagione rossonera

Sorrento: I neo vicepresidenti del Sorrento Luigi Pezone e Fabio Percuoco, rispettivamente impegnati a sostenere il Sorrento tramite la Lhp Hotels e la Dixe Perel Spa, hanno rilasciato delle dichiarazioni sul futuro del Sorrento proprio nel giorno dell’inizio dell’avventura di Bucaro. Una sorta di intervista doppia che farà conoscere meglio ai tifosi dei colori rossoneri due dei condottieri della nuova gestione collegiale della società che si appresta a disputare il prossimo campionato di Lega Pro Prima Divisione.

Come avete accolto l’invito a ricoprire la carica di vicepresidenti?
Pezone – Come Lhp Hotels gia’ da due anni partecipavamo alla sponsorizzazione. Il Sorrento calcio è una società seria, quindi Lhp ed io personalmente volentieri abbiamo aderito a “dare una mano” per consentire l’iscrizione al campionato. Il progetto che l’amm.re avv. D’Angelo ci ha sottoposto ci tranquillizza anche per la serietà del professionista. Poi stimiamo la famiglia Gambardella che anch’essa ha partecipato alla cordata per l’iscrizione. Infine l’amico Gaetano Mastellone mi ha sempre ben parlato di questa società che rammento oggi ha anche un Presidente che è un top manager del com.te Aponte di Msc, questo significa molto.
Percuoco – La carica di vicepresidente è stata una cosa inaspettata e soprattutto un grande onore, spero di essere all’altezza del compito perché ora non ho alcun merito se non quello di aver risposto ad una richiesta di aiuto dell’amico vice presidente Gaetano Mastellone. Comunque ho conosciuto alcune persone di spessore come Ronzi, Durante, D’Angelo.
Il Sorrento è all’inizio di una nuova avventura: quali sono i vostri pensieri sul futuro dei rossoneri?
Pezone – Io sono appena arrivato e mi e’ difficile dare una risposta. Credo però che con gente come Ronzi, Durante, D’Angelo, Percuoco, Mastellone ed altri, che non ho ancora il piacere di conoscere, si potrà solo fare bene.
Percuoco – Di natura sono ottimista e quindi vedo un futuro roseo per il Sorrento soprattutto se riusciremo, tutti insieme e senza protagonismi, a dare e far rispettare la programmazione per i prossimi anni. Se si fanno le cose per bene, e con criterio, alla fine i risultati devono arrivare anche nel calcio dove le variabili e le incognite sono maggiori.
Capitolo stadio: credete che i tempi previsti nella prima conferenza stampa saranno rispettati? Avvertite l’impegno dell’amministrazione in tal senso?
Pezone – Non conosco bene il problema stadio, posso solo dire che ho sempre avuto fiducia delle amministrazioni pubbliche che ho incontrato nella mia attività. Poi Sorrento, a quanto mi dicono, ha un sindaco giovane e tifoso, quindi se ha promesso non deluderà la città. Posso solo dire che per avere un futuro calcistico Sorrento deve avere uno stadio.
Percuoco – Per lo Stadio la nostra è una speranza perchè per poter programmare il futuro è necessario avere una nuova struttura, soprattutto visto che secondo me  il futuro del calcio di Lega Pro, e quindi del Sorrento, è investire nel settore giovanile.
Le statistiche sul numero delle presenze allo stadio relative allo scorso anno non sono confortanti. Cosa chiedete ai tifosi rossoneri per la prossima stagione?
Pezone
– I Tifosi devono stringersi di più alla società, oggi si migliora solo se si lavora in due.
Percuoco – Ai tifosi chiedo solo di avere tanta pazienza perché è una squadra nuova e giovane che all’inizio avrà bisogno del sostegno di tutti.
Dalla Lega Pro sono sparite tante squadre storiche: c’è stata la paura di scomparire e se si quale sarà la linea della società nei prossimi anni?
Pezone – Il calcio va rifondato. La Lega Pro deve essere fatta di società con i bilanci in ordine e ricca di giovani in campo. La vorrei come bacino per il calcio che conta, quello di serie A e B. Il calcio va gestito come un’azienda commerciale, pertanto molto merchandising e marketing. A Sorrento, con il bacino di visitatori che ha, si può fare un bel progetto… dopo aver fatto uno stadio all’altezza del compito.
Percuoco – Per i prossimi anni, una volta avuto lo stadio nuovo, bisogna lavorare sul settore giovanile e creare sinergie con clubs di serie A per portare qui dei giovani da far crescere e migliorare. E lancio, da tifoso e da dirigente, al presidente Ronzi e al presidente Durante un messaggio: perché visto che Msc Crociere è sponsor del Napoli e che il Sorrento ha l’onore di avere come main sponsor la casa madre MSC, perché non prova a portare il fratello di Insigne a Sorrento quest’anno?

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!