Campionato Italiano Prototipi: Michele Esposito secondo all’esordio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il giovane Michele Esposito secondo all'esordio nel CIP

Magione (Pg) – Grande soddisfazione in casa Autosport Sorrento e Progetto corse. Michele Esposito all’esordio nel Campionato italiano Prototipi chiude in seconda piazza alle spalle di Brandon Maisano allievo del Ferrari Driver Accademy che al volante della Tatuus-Mugen piazza pole, vittoria e giro veloce.
Migliore exploit nel Cip non poteva esserci. Michele con un ritmo continuo ha provato a rifarsi sotto al giovane talento d’oltrealpe che dopo aver regolato Faccioni, poi costretto al ritiro, ha nell’ordine chiuso davanti al driver sorrentino e al capolista del campionato il lombardo Visconti arrembante sino alla fine alle spalle dio Esposito. Il commento postato su Facebook da parte di Chico Maione tra i soci della Progetto Corse rende merito al veloce pilota di Sorrento.
“I miei Complimenti a Miki Esposito detto ” Sciabbulone ” che ha fatto una gran bella figura all’esordio nel CIP. Sono contento soprattutto per un motivo in particolare… ha dato dimostrazione che se nel Radical Trophy è sempre in prima fila non è perchè è il figlio del Patron del Team che gli concede una vettura più curata.Chi lo ha pensato dorma sogni tranquilli e si impegni alla guida come fa Miki”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!