Sorrento, ecco i primi due volti nuovi: Arcuri e Polizzi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Salvatore Dario Arcuri, qui con la maglia dell'Avellino

Ufficialmente sono in prova, ma ufficiosamente possono essere già considerati i primi due rinforzi del Sorrento per la stagione 2012/2013: Salvatore Dario Arcuri e Giuseppe Polizzi si aggregheranno al raduno dei costieri previsto per lunedì pomeriggio allo stadio “Italia”.
Il primo è un centrocampista centrale, nato a Palermo il 26 gennaio 1985. Arcuri ha esordito tra i professionisti con la maglia del Padova, in C1, nella stagione 2004/2005, salvo poi tornare tra i dilettanti al Montecchio. Successivamente ha vestito le maglie di Ancona (2 anni, prima in C1, annata 2006-2007, poi in B, 2008-2009), Val Di Sangro in C2, Manfredonia in C2, Juve Stabia in C1 (nessuna presenza) e lo scorso anno ad Avellino, in C1, per un totale di 84 presenze tra i professionisti. Pupillo di Bucaro, che lo ha voluto fortemente dopo le ultime due annate trascorse insieme in Puglia ed in Irpinia, Arcuri, svincolatosi lo scorso 30 giugno dai Lupi, può ricoprire tutti i tre ruoli di centrocampo nel 4-3-3 che il tecnico palermitano intende adottare anche nella sua esperienza a Sorrento.
L’altro volto nuovo, invece, è quello di Giuseppe Polizzi, portiere palermitano

Giuseppe Polizzi, in azione con il Montichiari

classe 1991. Cresciuto nelle giovanili del Palermo, ha difeso la porta del Pomigliano e della Sibilla Bacoli, in serie D, nella stagione 2010-2011. Acquistato dal Taranto la scorsa estate, è stato girato in comproprietà al Montichiari, in Seconda Divisione. In attesa di nuovi sviluppi del mercato, il portierino scuola Palermo si candida quindi a diventare il nuovo numero 1 rossonero.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!