Intralot: cinque reti ai Black Out

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Pokerissimo Intralot ai Black Out

Meta – Intralot si riprende e riesce a battere con uno scarto di cinque reti la squadra Black Out dei fratelli Liguori nel recupero della seconda giornata. Parte bene la squadra di Cuomo e Pinto che subito si rende pericolosa ma il portiere Gargiulo è fenomenale prima su Maresca che prova la gran botta e poi su Esposito e Cuomo.
Le marcature le apre Maresca che prima sorprende il portiere avversario dopo un gran gioco di gambe e poi segna la personale doppietta e il 2-0 per la sua squadra.
Alessio Liguori non ci sta e dopo un gran doppio passo segna il gol che accorcia le distanze tra le due squadre in campo: allo scadere del primo tempo ottimo Pinto su Ferraro e occasione ghiotta per Cuomo sprecata.
Nel secondo, tempo, dopo il tentativo da calcio d’inizio di Liguori, è Esposito show; prima si divora un gol fatto e poi mette a segno tre reti, il primo con l’assist di Maresca che si fa parare un calcio franco a metà tempo.
In mezzo una grande uscita di Pinto su Marrese e allo scadere ultimo tentativo Black Out con Alessio Liguori che coglie il palo. 5-1 Intralot che dopo la sconfitta con la Tabaccheria si rimette in gioco per passare il turno. Black Out dovrà vincere per sperare nel passaggio alle fasi a eliminazione diretta.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!