Slalom: Castellano vince l’Ausonia-Coreno

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Salvatore Castellano vince l'Ausonia Coreno

Sorrento – Il 15 luglio è andato in scena lo slalom Ausonia-Coreno valido per la quinta prova del Trofeo Centro-Sud Slalom organizzato dall’Aci e dalla Csai. Numerosi i piloti costieri presenti in gara tra cui un nutrito gruppo dell’Autosport Sorrento; l’alloro è andato a Salvatore Castellano su Chiavenuto Suzuki dopo una gara dominata: Castellano ha infatto imposto il proprio ritmo sia nella prima che nella seconda manche ed è giunto terzo nella terza prova assicurandosi così la vittoria della manifestazione. Al secondo posto Barbone su Bogani Suzuki, distanziato di 4,58 punti mentre al terzo posto si è piazzato Scaccia su Chiavenuto Suzuki. Quarto Luigi Sbaratta su Radical. Ottimo risultato quindi per l’Autosport Sorrento che si conferma, con due piloti tra il primo e il quinto posto, solida realtà nazionale nel campo dei motori.
Ottima prova anche per Sebastiano, il più giovane dei due fratelli Castellano, che su Autosport 01 ha concluso le tre manches al quinto posto assoluto.  Tra gli altri piloti Autosport buoni piazzamenti per Mascolo, decimo su Fiat 500, e per Cuomo che ha chiuso al tredicesimo posto assoluto su Peugeot 205. Più distanziati Casabona e Marzuillo, rispettivamente al 34esimo e al 54esimo posto nella graduatoria finale.
I fratelli Castellano e con loro l’Autosport cercheranno di confermarsi nell’ultima prova del Trofeo prevista per il 12 agosto sulle strade di Santopadre per il nono slalom omonimo e valido anche per il Campionato Italiano di Slalom dove all’opera ci sarà il master della penisola, Luigi Vinaccia, che cercherà di ottenere un’altra importante vittoria ai fini della vittoria tricolore.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!