Swimming Sorrento alle nazionali con la Schiazzano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Napoli – Al termine di battagliate finali regionali di categoria Ragazzi ed Esordienti A,  lo Swimming Sorrento conquista l’accesso alle fasi nazionali con Sveva Schiazzano in diverse specialità.
La giovane nuotatrice della penisola sorrentina conquista il pass per Roma in cinque gare nelle quali è stata protagonista assoluta della manifestazione campana. La Schiazzano ha dettato legge dai 50 ai 200 metri stile libero con tre primi posti a cui si aggiunge il quarto oro negli 800. Secondo gradino del podio, invece, nei 400stile e 200 misti. I tempi realizzati nelle gare le permetteranno il prossimo 2-4 agosto nella capitale di essere protagonista contro le migliori atlete d’Italia.
Gaia Gargiulo chiude al terzo posto i 400 misti a fronte di un costante miglioramento delle capacità e della velocità in tutte e quattro le discipline natatorie dallo stile alla rana. Per Gaia le porte delle finali nazionali potranno aprirsi se domenica prossima riuscirà a limare qualche centesimo ai propri tempi per far coppia con la Schiazzano nel Lazio.
Ottimo il comportamento dei giovani ragazzi di mister Veno che hanno preso parte a diverse finali nelle gare regionali. Fabrizia Frenda, Martina e Francesca De Turris hanno lottato sino allo sfinimento, ma non sono riuscite a ottenere un piazzamento sul podio. La battaglia è lanciata per il prossimo anno dove di certo il costante miglioramento le vedrà tra le protagoniste assolute in vasca.
In versione maschile Cristian Monetti nei 1500 stile e l’ultimo acquisto Giuseppe Di Maionel delfino non sono riusciti a centrare uno dei tre gradini del podio, ma per le giovani leve costiere l’appuntamento è solo rimandato.
«Devo solo complimentarmi con tutta la squadra – commenta a caldo Marco Veno -. E’ un risultato inaspettato, ma con il lavoro in piscina si può sempre migliorare e lo hanno dimostrato tutti. Per una piccola realtà come la nostra giungere a questi livelli deve essere motivo di orgoglio per tutti. Il lavoro porta alla crescita costante degli atleti in acqua e le gare e i tempi lo hanno dimostrato».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!