Sorrento: Fumata nera salta l’accordo tra Miranda, Giugliano e Gambardella

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Domenico Miranda e Giuseppe Giugliano non acquisiranno il Sorrento. E’ saltata in serata la trattativa tra il proprietario del Nuvla, l’immobiliarista per prelevare il 97% delle quote della società rossonera dalle mani dell’amministratore delegato D’Angelo.
Incontri fitti per dieci giorni nei quali il sindaco Giuseppe Cuomo è stato attento mediatore, poi la fumata nera.
La volontà del nuovo gruppo era quella di puntare su un gruppo giovane per poter crescere nel tempo e migliorare gradualmente. Gennaro Iezzo come allenatore, Francesco Vitaglione in qualità di ds con Avallone che avrebbe ricoperto il  ruolo responsabile dell’area tecnica, ma le ipotesi sono rimaste tali.
Importante l’offerta per Mario Gambardella che ha rifiutato dopo aver lasciato la squadra nelle mani del sindaco. Nel maggio 2009 Castellano lascia, sembra senza introiti,  la compagine costiera interamente all’imprenditore di Nocera Inferiore che lo aveva affiancato in avvio di stagione.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!