Sorrento: le ultime

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Campilongo in pole per la panchina

Sorrento – Cresce l’attesa di capire chi sarà a guidare il Sorrento nella prossima stagione. La questione allenatore è di vitale importanza e deve essere sbloccata al più presto per riuscire a capire di più anche in chiave mercato.
Sembra sfumato Raffaele Novelli, ex Foggia, che è in attesa di una chiamata da Barletta. Il nome più caldo in questo momento è quello di Salvatore Campilongo, ex Empoli e Nocerina, che era sul punto di sbarcare in costiera nello scorso dicembre, dopo l’esonero di Sarri. La differenza tra domanda e offerta non è ampia e potrebbe essere proprio l’esperto tecnico il nome definitivo per la panchina rossonera e per il futuro dei costieri.
Il sito Resport intanto riporta una nuovapista che porta il nome di Antonio Toma, secondo di Conte tre anni fa al Bari della promozione in A e allenatore in seconda della primavera del Lecce nell’ultima stagione.
Circola anche la voce di un inserimento tra i candidati di Raffaele Ametrano, l’ex indios cileno del Napoli 2001-2002 con un passato alla Juventus prima di chiudere alla Juve Stabia.
Fronte calciatori: Camillucci ha rescisso. Per lui aperte le porte dell’Empoli di Sarri che intanto ha già messo sotto contratto Daniele Croce, il cui contratto in penisola è scaduto il 30 giugno e potrebbe piombare anche su Romeo, dalla cui cessione il Sorrento può monetizzare.
Su Ginestra piomba la Paganese in vantaggio sulle altre pretendenti al re dei gol del girone A della Prima Divisione LegaPro nell’ultima stagione.
Il mercato in entrata è legato alla scelta dell’allenatore: una volta scoperto il condottiero, si seguirà la strada indicata e si potrà iniziare a pensare a un Sorrento versione “campo”.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!