Marino:”Un anno bianco verde più che positivo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – E’ stato un percorso ad ostacoli che si è rivelato positivo per la Fortitudo Sorrento di coach Mario Marino che è stato impegnato su più fronti.
Prima squadra, under 19 maschile e femminile a cui va aggiunto tutto il lavoro con il settore giovanile della Magic Basket, società gemellata alla Fortitudo, nella quale l’allenatore partenopeo con l’aiuto di Gianna Balsamo ha gettato le basi del futuro del basket bianco verde.
«Sono stato felice della conferma lo scorso anno quando ci fu il passaggio da Peraino alla presidentessa Stinga anche perché sono riuscito a portare a termine il lavoro sulla classe ’93 maschile e femminile iniziato anni fa», spiega Marino che ormai è un sorrentino d’adozione considerata la sua lunga militanza al timone del sodalizio di via Marziale.

Marino:”Portato a termine un percorso di quattro anni”

Il meglio la Fortitudo è riuscita a farlo con in settore giovanile classificando le due under 19 per il turno successivo regionale e non solo.
«Raggiungere per il secondo anno consecutivo le fasi finali regionali maschili è sempre positivo, mentre con le ragazze tra tantissime difficoltà abbiamo disputato perdendolo lo spareggio per l’interzona».
La novità dell’anno è stata la nascita della squadra di Promozione che ha chiuso la stagione al sesto posto. Tanti ragazzi utilizzati in questa stagione, ma il futuro potrebbe rivelare qualche novità.
«Abbiamo fatto bene considerando che era il nostro primo anno – commenta Marino -. Abbaimo utilizzato 33 elementi, forse troppi quindi dal prossimo anno le cose cambieranno sempre per continuare il processo di crescita».
Sul futuro che attende le ragazze giunte all’ultimo anno, il tecnico fortitudino ha le idee chiare, ma deve ancora capire cosa vorrà fare la presidentessa Stinga, ma soprattutto le ragazze.
«Ora si trovano a dover sostenere l’esame di maturità, poi ci sarà la scelta dell’università – conclude il coach -. Alla fine parleremo con la presidentessa e decideremo se fare o meno l’iscrizione alla serie C regionale».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!