Ruotolo: “C’è l’obbligo per tutti noi di provare a fare l’impresa”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Ruotolo carica i suoi:"Abbiamo l'occasione del riscatto, non falliamo" (foto Pollio)

Sorrento – L’obiettivo del Sorrento è uno solo: ribaltare la sconfitta dell’andata e per questo motivo si è lavorato in settimana provando a incanalare nel miglior modo possibile le energie rimaste.
Nessun intoppo nel corso delle sedute quotidiane, tutti disponibili e quindi tante le scelte possibili. Ci sarebbe anche l’opportunità di cambiare modulo passando dal 4-4-2 al 4-3-3, cosa provata in settimana dal tecnico Gennaro Ruotolo che, però, focalizza l’attenzione sul’aspetto mentale.
«La sconfitta che abbiamo subito domenica scorsa va cancellata immediatamente perché non fa bene a nessuno – spiega il trainer -. Qui bisogna rimettere a posto la testa che può far fare grandi imprese».
Segreti il Sorrento non ne ha mai avuti, ma questa volta potrebbe stupire perché per l’allenatore la tattica, il lavoro fisico o la tecnica di certo non faranno la differenza nella partita che per il momento sarà quella più difficile dell’intera stagione. Un solo risultato utile: la vittoria con due reti di scarto per ribaltare il tutto e conquistare una storica finale play-off. L’errore potrebbe però essere dietro l’angolo. Essere frenetici potrebbe far saltare il banco in favore del Carpi.

“Il calore dei tifosi un motivo in più per fare bene” (foto Penna)

«Il fattore che contribuirà alla riuscita dell’operazione rimonta sarà solo quello mentale – dichiara Ruotolo -. L’errore più grande potrebbe essere la frenesia. Dobbiamo giocarla consapevoli che bisogna vincere, ma con criterio e determinazione spietata. Se c’è la voglia le cose possono realizzarsi».
L’analisi, i pensieri sono solo positivi anche perché rimuginare sul passato non porterebbe nessun miglioramento. Gli errori sono già stati analizzati. Il Sorrento di fronte al proprio pubblico ha semplicemente toppato in pieno il match.
«La testa deve già andare oltre e pensare alla storica opportunità che abbiamo – la butta lì il mister rossonero -. Adesso c’è la chance di ribaltare le cose come un po’ tutti abbiamo pensato domenica sera, non resta che provarci».
Martedì si è rinsaldato ancora una volta il rapporto con il pubblico costiero che alla ripresa degli allenamenti è stato vicino alla squadra. In curva Nord campeggia lo striscione Crediamoci un input maggiore per tutti.
«Tutti i tifosi mi hanno colpito – conclude Ruotolo -. Amo questa piazza e la loro vicinanza  ha solo fatto in modo di sollecitare ancora di più la squadra a misurarsi. C’è l’obbligo per tutti noi di provare a fare l’impresa».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!