Vele di Levante: calma piatta a Torre del Greco

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vittorio Granato al timone di MimmOne

Calma piatta sul Campionato Primaverile Vele di Levante: la VI prova in programma a Torre del Greco “Sulle rotte dei Borbone”, organizzata dal locale Circolo Nautico non si è svolta per l’assoluta mancanza di vento. Già le previsioni annunciavano venti deboli, ma il Comitato Organizzatore confidava nella “termica”  , che come altre volte, poteva assicurare la materia prima sul campo di regata. La “brezza termica” (semplificando) si sviluppa nelle giornate assolate, come conseguenza della differenza di temperatura tra il suolo e il mare: il sole è rimasto nascosto dalla foschia e dalle nubi e quindi niente vento. Vittorio Granato, timoniere di MimmOne (First 36.7 di Vincenzo Santoro) leader nel raggruppamento ORC A, è assolutamente d’ accordo con la decisione dei Giudici di Regata (Liguoro – Granato – Iovino) : ” Totale assenza di vento. Più che giusta la decisione del Comitato Organizzatore: resta da vedere se la regata sarà recuperata o annullata del tutto”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!