Polisportiva: Falbo commenta la stagione

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Una stagione tra alti e qualche basso per la Polisportiva

Sorrento – A bocce ferme, dopo l’ultima partita della Polisportiva, alla fine della quale è stata mancata per un solo punto la qualificazione campionato di Ammissione che avrebbe aperto alla squadra le porte della nuova B Nazionale, coach Falbo ripercorre la stagione, sicuramente positiva considerate le premesse di inizio anno: «Primo anno dopo il passaggio di consegne della dirigenza nelle mani della Dott.ssa Giovanna Russo, tanto l’entusiasmo ma tante anche le difficoltà – ammette il tecnico -. La partecipazione al Campionato Nazionale di serie B ha comportato l’inserimento di cinque atlete provenienti da luoghi lontani da Sorrento,e l’aggiunta di qualche giovane del posto, una squadra sicuramente varia, con buone individualità, ma con tante difficoltà per uniformare un gruppo». Grande il rammarico dopo la vittoria di un solo punto contro il Centro Diana nella seconda fase del campionato: con un solo punto in più sarebbe arrivata la qualificazione: «Il risultato finale purtroppo non ha confortato le aspettative – commenta Falbo – e complice un complicato regolamento la Polisportiva si trova fuori dal concentramento per la promozione nella nuova B Nazionale per un punto. Dovevamo vincere di 2 punti in casa contro Maddaloni e aver vinto di 1 non è servito a niente, così dopo 16 partite vinte su 25, viene preclusa ogni possibilità di partecipare al nuovo campionato a meno di un ripescaggio». L’esperienza maturata dalla Polisportiva mette in luce comunque tanti lati positivi che creano basi solide sulle quali poggiare il futuro del basket sorrentino: «L’esperienza di quest’anno ha comunque smosso l’ambiente –

Paolo Falbo ha sfiorato la qualificazione all'Ammissione con la B

continua l’allenatore -, ha visto competere una squadra che nella prima fase è arrivata quarta alla pari del Basilia Potenza. La Polisportiva Sorrento ha catalizzato l’attenzione degli addetti ai lavori e tanti sono stati i riconoscimenti e gli attestati di stima per la Dott.ssa Russo non ultimi quelli per la perfetta organizzazione del Torneo delle Speranze che si è tenuto a Sorrento alla fine del mese di marzo». Il Torneo delle Speranze, grande successo per la società, apre il capitolo giovanile; anche la under 19 ha ben figurato in campionato. Non resta che pianificare il prossimo capitolo con la speranza che il finale possa essere più lieto: «Un buon risultato si è ottenuto con la Under 19 che ha sfiorato la qualificazione allo spareggio per l’ammissione all’Interzona: ottimo risultato visto che anche questa squadra è nata dal niente – conclude Falbo -. Il progetto al momento ha una fase di attesa innanzitutto si sta cercando il coinvolgimento di realtà economiche che possano garantire una sicura copertura e un rilancio. In questi giorni la dirigenza avrà modo di confrontarsi per capire quali strade seguire e quali gli obiettivi».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!