Camillucci:”Col Carpi con l’entusiasmo giusto”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Camillucci:"In città si respira un'aria elettrica e positiva" (foto Penna)

Sorrento – E’ stato uno dei protagonisti dell’avvio e del finale di stagione di questo Sorrento, Cristiano Camillucci, che si candida a occupare una maglia in mediana per gli spareggi play-off con il Carpi trascinato dall’entusiasmo della squadra e della città.
«Si respira un’aria elettrica ricca di voglia di fare e la squadra sta bene – ammette il centrocampista -. La posta in palio è alta, ma noi ce la giochiamo senza se e ma con l’entusiasmo giusto».
La grande differenza tra gli spareggi di questa annata e quelli della scorsa gestione Simonelli sono inerenti il modo in cui sono stati conquistati. Nella sfida con Gubbio giungere al secondo posto fu quasi un colpo al cuore, adesso, i play-off hanno rappresentato un’erta difficile da raggiungere a pochi turni dal termine che si è tramutata in realtà.
«Sinceramente ci siamo entrati di slancio ed è tutta un’altra storia rispetto alle delusioni di non aver vinto il campionato – commenta Camillucci -. Abbiamo un piccolo vantaggio e lo dobbiamo sfruttare assolutamente a nostro favore».

“Giochiamo nell’arco dei 180 minuti” commenta il centrocampista costiero (foto Pollio)

Lo scorso anno anche l’ex Alessandria ha trovato a sbarrare il sogno della B la Salernitana, adesso il peso specifico degli emiliani del Carpi è pari a quello del Sorrento e per questo c’è maggiore serenità.
«Conosciamo gli avversari e sappiamo come giocano. Ci sono dei validi elementi che possono metterci in difficoltà – dichiara il centrocampista -. Una squadra completa che ci mette l’anima sempre e che in campionato abbiamo anche battuto in casa».
La contesa non deve inquadrarsi solo nell’ottica di un match secco, ma nell’arco dei 180 minuti in cui ogni piccolo dettaglio deve essere valutato con cura e un semplice goal potrebbe fare la differenza.
«L’obiettivo è quello di fare risultato, ma nessun esito positivo è da buttare perché c’è bisogno di ragionare nell’arco del duplice confronto – spiega Camillucci -. Abbiamo bisogno dell’affetto di tutta la città, ma come dice Rossi i gufi restino a casa».
Sul finalizzatore implacabile del Sorrento, Ciro Ginestra, il mille polmoni rossonero è chiaro.
« Stiamo tutti bene e soprattutto lui che è il realizzatore ultimo dell’intero lavoro del gruppo – conclude -. È spietato e speriamo che continui così».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!