Porzio:”Chi gioca gioca deve dare l’anima”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Porzio:"Rispettiamo il Faiano, ma dobbiamo slavarci"

Massa Lubrense – Il talentuso trequartista Ciro Porzio va giù duro e dritto per spronare tutti i suoi compagni a dare il massimo. «Chi gioca gioca dovrà sputare l’anima per chiudere la meglio la stagione».
Un’affermazione da duro anche se l’ex Aversa è un atleta tranquillo che ha sempre dato il massimo nel corso della stagione riuscendo anche a staccare il premio stabilito con il presidente De Gregorio al raggiugimento di quota 10 goal.
«Spero di riuscire a raggiungere la doppia cifra solo in campionato sono fermo a quota nove da troppo tempo – scalpita Porzio -. Il presidente è stato di parola con il premio ora tocca a me ripagare la fiducia della società».
Un’annata che è stata sempre un’emozionante montagna russa per il Massa Lubrense che avrà l’ultima chance da giocarsi fra le mura non troppo amiche del Marcellino Cerulli che ha visto i massesi chiudere la stagione a 17 punti.
«Ci giochiamo l’intera stagione in una sola partita. Sarà importante partire bene e chiudere la contesa nella prima frazione – spiega il puntero massese -. Speriamo nell’apporto del pubblico che possa darci una grossa mano».

“Non ho preferenze per chi giochi insieme a me in avanti basta che sputi anche l’anima” parole di fuoco per il numero sette nero azzurro

La sfida è senza ritorno. Il Faiano battuto in casa alla terza di ritorno di certo non sarà avversario molle. Un roster esperto che avrà a disposizione anche l’assenza di bomber Aldo Marino per infortunio.
«Non ho preferenza per il mio partner di attacco. Giochi Aiello o Schettino basta vincere – conclude Porzio -. Loro sono una squadra più esperta con elementi che hanno lottato per questi targuardi perciò massima attenzione. Non dilapidiamo il lavoro di un anno. Manteniamo la categoria».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!