Polisportiva: quel punto maledetto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sfida al cardiopalma per la Polisportiva all'Atigliana

Sorrento – Spettacolo vero all’Atigliana tra Polisportiva e Centro Diana, nella sfida che sembrava decisiva per l’accesso di una delle due compagini al Campionato di Sviluppo del prossimo anno. Sembrava, perchè il risultato finale di 52-51, analogo al 55-54 di Maddaloni,  delega tutta la responsabilità della decisione alla partita conclusiva del girone tra il Centro Diana e la Family Basket.
Le costiere piazzano subito un parziale di +5 e sfruttano bene i rimbalzi difensivi, ma a -1.00 dalla sirena il risultato è di 10 pari. Il Centro Diana comincia a giocare bene in difesa, approfittando di un momento di confusione per la Polisportiva, e chiude in vantaggio di quattro punti. La storia cambia nel secondo quarto con la squadra di Falbo che recupera cinque punti di svantaggio ma non riesce a riportarsi avanti, chiudendo con il risultato di 25-27. La gara è tesa e ricca di falli e gli arbitri faticano a mantenere il controllo sbagliando molto; la gara si regge torna sempre in equilibrio, la Polisportiva dilapida un vantaggio di 6 punti e ad un minuto dalla sirena si è ancora sul 38-38. Si chiude con un libero di differenza a favore del Centro Diana.
L’ultimo quarto è decisivo: la Polisportiva deve vincere con due punti di scarto per qualificarsi ma a – 3.00 dalla fine è sotto di quattro: gli ultimi minuti sono da infarto, in pochi secondi la Polisportiva recupera i quattro punti e pareggia il contro, portando la sfida all’extra time. La tensione è alle stelle: la Stamegna porta a 52-48 il risultato ma la sfida non è chiusa. Il Centro Diana trova due liberi ed è 52-51, con la qualificazione svanita per un solo punto e che costringe la Polisportiva ad aspettare il risultato delle avversarie nell’ultima gara contro la Family. Varrà la somma dei punti di vantaggio su quest’ultima ottenuta dalle contendenti nelle gare di andata e ritorno.

Polisportiva – Centro Diana 52-51
Parziali: 10-14, 15-13, 13-12, 8-7, 6-5
Polisportiva: Ayroldi, Stamegna, Cacace, Errico, Valisena, Aurigemma, De Lizza ne, Laurentaci ne, Lazzazzara ne, Falbo ne. Coach: Falbo.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!