Gargiulo:”Positano andiamo in campo per vincere”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vincenzo Esposito:"Fatto ottimo girone di ritorno, ora non fermiamoci" (foto Capodanno)

Positano – Per uno degli elementi storici nella rosa del San Vito Positano, Vincenzo Gargiulo, sarà più derby che per gli altri. Infatti, il centrocampista è originario della Penisola Sorrentina ed è quello che nel corso delle stracittadine dà sempre qualcosa in più.
«Questa partita sarà un punto di partenza non uno di arrivo – commenta in numero otto giallo rosso -. Un derby particolare anche perché sono a Positano da tantissimi anni e ci tengo, poi in campo vinca il migliore».
La compagine della prima cittadina della Costiera Amalfitana ha avuto quasi una partenza ad handicap, crescendo pian piano sino all’ottimo piazzamento finale.
«Abbiamo fatto un ottimo girone di ritorno forse al primo o secondo posto in base a quanto fatto sul campo – spiega Gargiulo -. Il gruppo è cresciuto nel corso del tempo ed è migliorato gara dopo gara».
Il regolamento della FIGC-Campania pone i bianco rossi del presidente Savarese in vantaggio non solo del fattore campo, ma anche di due risultati su tre. Non la migliore situazione possibile, ma quella che ti mette di fronte a te stesso e alla sola chance di vincere.
«Si andrà in campo con il solo obiettivo di vincere – conclude l’ex Sorrento -. Il Vico ha delle individualità importnati. Queste partite a me piace giocarle e sono fortunato a poterne prendere parte ».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!