Sbaratta nono alla Granfondo di Monopoli

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Stefano Sbaratta che ha chiuso in nona piazza la Granfondo di Monopoli

Monopoli – E’ stato frenato solo dai crampi nel finale Stefano Sbaratta nella VIa Medio/Gran Fondo di Monopoli, gara ciclistica di 120 km che si è tenuta in Puglia domenica.
La kermesse che fa parte del Giro dell’Arcobaleno si è svolta su un circuito di 30 km da ripetere per quattro volte. Il portacolori del Team Ciclismo Sorrentino ci ha provato sino alla fine, ma ha chiuso con un onorevole nono posto.
Il ciclista costiero dopo la fuga in solitaria di Molina al penultimo giro, la corsa si snoda in modo tranquillo per gli inseguitori che tentano di ricucire il buco di oltre sessanta secondi che si è venuto a creare, ma senza accordo le cose non sono semplici.
La distrazione dei 19 compagni di fuga permette a Sbaratta di accelerare e scappar via a 20 dalla fine. L’iniziativa è buona e dopo l’erta di sette chilometri al 9%  il corridore peninsulare si lancia in discesa per provare ad allungare ancora.
Nel tratto finale di corsa, Sbaratta paga il finale pianeggiante e ricco di curve che ne minano l’andatura costante. Gli inseguitori chiudono il buco a poco dall’arrivo, le gambe di Sbaratta no rispondono più come prima fiaccate dallo sforzo della fuga, in volata il ragazzo del Team ciclismo Sorrentino sceglie la ruota di Elettrico che a 50 mt dal traguardo si pianta e chiude davanti al ciclista costiero.
La vittoria va a Molina che chiude in solitaria con oltre un minuto di vantaggio su Calò e Di Leonardo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!