Ruotolo:” Abbiamo fatto una buona gara”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Ruotolo:"Fatto una buona gara, non mi va di perdere contro chiunque" (foto Romano)

Pisa – Aveva chiesto impegno, entusiasmo e dedizione l’allenatore del Sorrento Gennaro Ruotolo che non snobbava l’ultimo impegno di campionato. Non voleva essere solo una comparsa a Pisa, lui bandiera dei rivali livornesi.
«Se non l’affrontiamo con la giusta intensità meglio che restiamo a casa», aveva tuonato venerdì in conferenza stampa, oggi si schernisce e butta là solo qualche rapido commento sull’incontro vicino al pullman della squadra, pronto a ripartire alla volta della Campania.
«Abbiamo fatto una buona gara – spiega mister Ruotolo -. Il pareggio era il risultato giusto per premiare la prova positiva dei miei giocatori. Ora ci giochiamo il minitorneo dei play-off e siamo intenzionati ad arrivarci con lucidità e concentrazione, con la testa insomma».
Dopo il pareggio di Basso e la conferma del quarto posto il Sorrento è consapevole di dover affrontare la compagine emiliana del Carpi di Egidio Notaristefano.
« A questo punto una rivale vale l’altra, se una squadra è arrivata agli spareggi per il passaggio di categoria vuol dire che possiede degli importanti valori tecnici».
I cambi con Basso hanno portato in dote il 2-2. La voglia dei subentrati ha modificato un po’ l’equilibrio del match, ma il mister glissa anche perché i suoi hanno dato tutto.
« Non sono d’accordo, in realtà abbiamo costruito delle buone opportunità anche prima, con Ginestra, Scappini e Carlini, pur senza avere fortuna nella finalizzazione – analizza il condottiero di Santa Maria a Vico -. Certo nei minuti conclusivi abbiamo serrato i tempi, ci tenevamo molto a chiudere senza perdere contro un avversario di buon livello come il Pisa».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!