Fortitudo U19M: Meomartini fatale negli ottavi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

La Fortitudo battuta dalla Meomartini negli ottavi regionali

Sorrento – Finisce agli ottavi il sogno regionale della formazione U19 maschile della Fortitudo. Dopo il risultato d’andata che a Benevento aveva condannato la squadra di Marino di soli quattro punti, l’imperativo era battere la Meomartini alla Tasso con uno scarto di cinque punti almeno, come ricordato dai cartelli sparsi per la tendostruttura e mostrati dai numerosi tifosi per incitare i ragazzi in campo.
La gara è iniziata nel migliore dei modi, con la Meomartini che prova a scappare ma viene subito raggiunta e poi superata dalla Fortitudo, che alla fine del primo quarto ha già messo in cascina i punti necessari al passaggio del turno. 25-19 il punteggio del primo parziale, purtroppo non replicato nel secondo, nel quale la Meomartini cresce e comincia la sua sinfonia da tre punti, diretta da un Tresca fenomenale.
La squadra beneventana prima pareggia e poi allunga fino ad arrivare ad un vantaggio di +11 che complica terribilmente le cose. La squadra di casa però riesce a scuotersi e ad uscire dalla difficoltà riportandosi a 6 punti di distacco: 35-41 il secondo parziale.
La Meomartini dopo il riposo continua la sua serie incredibile di triple ma un grande quarto della Fortitudo ribalta ancora la situazione con il 51-50 a tre minuti dalla sirena. Da quel momento si gioca punto su punto e i beneventani la spuntano vincendo 56-57.
L’ultimo quarto segna il crollo mentale e fisico della Fortitudo, segnata da assenze importanti, che non riesce più a far fronte alle folate beneventane, sbagliano moltissimo sotto canestro e non trovando la lucidità per raggiungere un obiettivo man mano sempre più distante. A -2.30 l’ultima tripla della Meomartini che taglia le gambe alla Fortitudo e chiude ufficiosamente una partita che si trascina fino al 68-77 finale.
Coach Marino non ha niente da rimproverare ai suoi ragazzi: «Dobbiamo dare atto alla Meomartini di aver meritato la vittoria – commenta il tecnico -, all’andata avevano giocato male ma oggi hanno fatto una gran partita indovinando un gran numero di tiri. Noi siamo stati frenati dalle assenze e dagli infortuni, pensavo che potessimo passare il turno ma va bene così, siamo al terzo anno di finali regionali consecutive ed è una soddisfazione».

Fortitudo Sorrento – GS Meomartini 68-77
Parziali: 25-19, 10-22, 21-16, 12-19
Fortitudo – Esposito 9, Cangiano 2, Gargiulo 3, Cascella 15, Peraino 16, Gargiulo 3, Giordano 4, Di Maio 9, Saladino 4,  Mastellone, Ardia, Maresca. Coach: Marino.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!