Ia Divisione: Folgore una sconfitta che lascia tutto invariato

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massa Lubrense – Si complica la corsa per l’accesso alle finali da parte della Folgore Massa Prima Divisione maschile che cede tra le mura amiche della Pulcarelli alla capolista Russo 2 Pianura per 1-3.
La partenza aveva lasciato ben sperare la dirigenza bianco verde anche perché i padroni di casa hanno sfruttato a loro vantaggio il ritmo lento della contesa. Grazie a una buona ricezione e alla difesa con il muro che riusciva a toccare tanti palloni il gioco offensivo non era prevedibile e i ragazzi di Giacobelli sono riusciti a portar via il primo set.
Come neve al sole si scioglie la folgore nel secondo set. Errori su errori, l’esperienza del Pianura fa il resto mettendo a nudo i limiti dei padroni di casa che alzano bandiera bianca troppo presto nel parziale.
Alla fine la differenza la faranno gli errori e l’esperienza. La Russo ne commette di meno e approfitta della bella gioventù bianco verde alza il ritmo, gioca anche sporco  sotto rete e incanala il match verso la propria parte senza colpo ferire.
Le certezze dei costieri vengono a mancare e alla fine le cose si complicano maledettamente. Il 3-1 subito non pone la parola fine sull’avventura nei play-off, ma contro il Forio l’imperativo è uno: vincere.
« Dopo il primo set pensavo potessimo raccogliere almeno un punto da quest’incontro ma alla lunga abbiamo pagato la tensione e il fatto che la gara si sia un pò innervosita – commenta Giacobelli -. La lotta per il passaggio del turno è ancora apertissima e noi, come nostro solito modo di fare, venderemo cara la pelle fino alla fine con molta umiltà e ricordandoci sempre da dove siamo partiti e quali erano gli obiettivi iniziali. Noi ci crediamo e solo dopo l’ultimo pallone tireremo le somme».

5^ giornata play off
Folgore Massa – Russo 2 Pianura 1-3
(25-22,9-25,18-25,19-25)
Folgore Massa: Terminiello, Di Leva, Iaccarino, Maresca, Giglio, Miccio, Fiorentino, Vinaccia, Ruocco, Scarpato, Mastellone P. (L1), De Maria (L2). All.: Giacobelli.

Questa la classifica del girone:
Russo 2 Pianura 15
Forio 6
Folgore Massa 5
Volley Somma 4

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!