Al Massa basta un punto, play-out in casa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Porta inviolata per Paolo Fiorentino

Mercato San Severino – Pari e patta tra Sanseverinese e Massa Lubrense. Un punto che fa la gioia di ambo le formazioni e fa calare il sipario sull’Eccellenza 2011/12 per i salernitani. Gli ospiti avranno la coda dei play-out da disputare tra sette giorni in casa.
Il Massa Lubrense prova a fare la partita almeno nei primi 45 minuti di gioco quando spinge per realizzare la rete che le permetterebbe di sorpassare il Faiano e giocarsi tra le mura amiche la salvezza.
La buona novella giunge da Sarno dove l’Ippogrifo  si aggiudica presto il set con il Faiano e costringe i salernitani alla terzultima posizione.
La ripresa è pura accademia con i ventidue in campo che preferiscono non farsi del male. La voglia è poca anche perché gli obiettivi sono stati raggiunti e la bramosia di successo scema col passare dei minuti.
I nero azzurri del presidente De Gregorio ci hanno provato dall’inizio, ma ancora una volta la mira dei punteri massessi non è stata delle migliori e quindi si è badato al sodo. Un punto e via. Tutto rimandato alla prossima domenica quando al Cerulli ci si giocherà l’intera categoria contro il Faiano.
La chance è grande anche perché i costieri avranno a disposizione ben due risultati su tre. Resta da considerare l’infortunio a Marino che costringe il Toro di Praiano ai box da oltre un mese e il Massa all’asciutto di reti realizzate dagli attaccanti.

Sanseverinese – Massa Lubrense 0-0
Sanseverinese: Carotenuto 6, Magliocca 6 (44’pt Rega 6.5), Balzano 6, Somma 6, D’Amico 6, Toma 6, Granozi 6, Marigliano 6, Citro 6, De Bellis 6 (18’st Di Lorenzo 6), Caliano 6 (28’st Ferrara 6.5). A disp. Cesarano, D’Elia, Ferullo, Trapanese. All. Cerminara 6.
Massa Lubrense: Fiorentino 6, Siniscalchi 6, De Stefano 6, Cappiello 6, Bagnulo 6, Capasso 6, Iovino  6 (5’st Cuomo 6.5), Vinaccia 6, Celentano 6 (40’st Aiello sv), Porzio 6, Schettino 6 (30’st Volpe 6.5). A disp. Stinga, Veniero, Autiero, Gargiulo.
All. Palmieri 6
Arbitro: Campana di Seregno 6.
Note: spettatori 50 circa.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!