Volley under 16M: Apd è finale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Napoli – Il primo piccolo passo verso il traguardo grosso è stato fatto. La Apd Carotenuto under 16 maschile è riuscita a conquistare la finale Regionale dopo il successo contro i Colli Aminei.
Una vittoria dal doppio significato perché ottenuta in concomitanza con l’assenza di Quarantelli, out per una microlesione a un dito della mano.
Il problema opposto ha attanagliato la mente della coppia di mister Cafiero – Gargiulo che nel primo set hanno optato per Buono come schiacciatore-ricevitore e Lauro opposto, ma senza i frutti sperati. Infatti, i Colli Aminei hanno fatto il bello e il cattivo tempo, a cui si è aggiunto anche il nervosismo classico delle partite attese.
La risposta dei bianco blu è veemente. Si alza il ritmo, si invertono i ruoli di Buono e Lauro e la partita cambia faccia.  È un netto 25-15 quello che permette alla Apd di imporsi e riequilibrare la contesa.
La tensione è alta per la posta in palio e ancora una volta il gioco non è fluido per i costieri che conducono anche nel terzo set senza, però, mai scappar via con decisione.
I santanellesi sono trascinati da un grande Denza che, benché febbricitante, è stato determinate nella rimonta.
Pasati in vantaggio il contraccolpo psicologico affonda i Colli Aminei che non riescono a giocare sciolti, subiscono le iniziative dei costieri e cedono per 25-14 nel decisivo quarto set.
«Ci toccherà affrontare la Pallavolo Salerno che a sorpresa ha vinto contro Cusano – commenta mister Cafiero -. Abbiamo vinto contro di loro, ma avranno sbagliato completamente partita perché mi sono parsi una squadra diversa da quella già affrotnata»

Apd Carotenuto – Colli Aminei 3-1
(23-25, 25-15, 25-23, 25-14)
Apd Carotenuto: Lauro, Buono, Staiano, Denza, Coppola, Pontecorvo, Russo Lauro, Izzo, Gargiulo.
Allenatore: Cafiero – Gargiulo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!