L’under Sant’Agnello battuto dall’Anacapri

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Capri – Un Sant’Agnello imbottito di under ha affrontato la squadra che deciderà, ancora una volta sul campo di Capri, il suo destino in promozione.
Partita senza storia, con l’Anacapri che ha gestito bene la gara ed ha trovato nel primo tempo la prima segnatura con una bellissima conclusione dal limite di Mellino al 37′. Nessun sussulto  da parte dei santanellesi che, con la panchina molto corta, hanno provato qualcosa in campo in vista della partita decisiva.
Nella seconda frazione di gioco l’Anacapri ha subito portato a due le reti di vantaggio con Minauda che ha colto Palomba spiazzato indovinando un bel calcio di punizione dalla destra. La gara, correttissima, si trascina senza grosse occasioni ma a dieci minuti dalla fine l’Anacapri ha trovato anche la terza rete con Staiano su calcio di rigore per atterramento di Palomba. Da segnalare diversi esordi in casa Sant’Agnello a sottolineare la linea giovane scelta dalla società, una scelta che ha pagato e che si spera mantenga la squadra in categoria.
Guarracino è comunque soddisfatto della partita: «Nonostante la sconfitta ho visto ottimi segnali. Abbiamo terminato la gara con undici under in campo e non avevamo certamente la testa a questa partita. Loro sono una buona squadra, hanno avuto molte chances ma se facciamo ciò che dobbiamo fare sono sicuro che riusciremo a salvarci». E’ l’ora della verità per la Fc, l’ora di coronare una rimonta che avrebbe dell’incredibile.

Anacapri – Sant’Agnello 3-0.

Marcatori: al 37’ del p.t. Mellino, s.t. al 2’ Minauda ed al 35’ su rigore Staiano.
Anacapri – Strina, E. Fiorentino; Borrelli, Staiano, M. Esposito, Accurso (dal 20’ s.t. Caruso), D’Ambrosio, Santarpia; Mellino (dal 17’ s.t. Pescina), Minauda (dal 24’ s.t. Caso) e Bratto. A disp.: Chiarazzo, Cuomo, Palumbo ed A. Fiorentino.  All. : Ceriello
S. Agnello – Palomba, Schiazzano, V. Esposito, Parlato (dal 1’ s.t. Inserra), D’ Errico, Cappiello, Coppola (dal 23’ s. t.  Fiorentino s.v.), Schettino ( dal 1’ s.t. Macarone ), Scelzo, G. D’Esposito, Guarracino. A disp: Gargiulo. All. : Guarracino
Arbitro: Fine (Battipaglia).
Angoli: 7-1

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!