Polisportiva: inizia bene la seconda fase del campionato di B

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – La Polisportiva ha iniziato bene la seconda fase del campionato di Serie B vincendo contro la Family Basket con il punteggio di 68-49. Nel girone a tre che oltre alle due protagoniste della gara vede anche il Centro Diana, le sorrentine di Falbo colgono la prima importante vittoria soffrendo per i primi quarti ma accelerando nel finale lasciando poco scampo alle avversarie nell’ultimo parziale.
«Campionato strano, dopo tante partite arrivare quinte o none è la stessa cosa e poi dopo tre settimane di stop si ricomincia e tutto può succedere, ora ogni incontro ha una sua storia. La Family non aveva nulla da perdere, visto che non sapeva nemmeno di continuare ed è rientrata in gioco solo perché lo Stabia ha vinto lo spareggio con Palermo, quindi si trattava di un avversario pericoloso» commenta coach Falbo analizzando gli strani meccanismi di questa nuova pagina della serie B del campionato femminile di basket.
Una partita altalentante quella giocata dalle costiere che dopo aver sofferto nel primo quarto, giocando contratte senza riuscire a trovare le giuste manovre offensive, diversamente dalla seconda frazione di gioco in cui le ragazze sono riuscite ad accumulare un buon vantaggio di dieci punti.
La Polisportiva ha sofferto un lieve calo di prestazioni nel terzo quarto durante il quale la Family è riuscita a tornare sotto a -3 punti dall’equilibrio, ma due triple consecutive della sempre decisiva Stamegna hanno dato inizio allo show sorrentino che ha fruttato un vantaggio ampio fino a 26 punti, ridotto nel finale dal colpo di coda della Family che fissa il punteggio sul 68-49. Mercoledì contro il Centro Diana a Maddaloni la squadra di Falbo si giocherà una buona fetta di campionato.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!