All’Apd è fatale il tie-break

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Muove la classifica con un punto dopo aver inanellato sconfitte tutte per 3-0. Il finale di ce 2-3 in favore della Gs Olimpica, ma il match si dimostra il classico impegno di fine annoc on le due squadre che danno ampio spazio alle seconde linee e che si dividono i primi quattro set in palio.
Partenza migliore per i bianco blu della coppia Cafiero-Gargiulo che mettono in difficoltà gli irpini, la reazione è minima e il set va ai costieri.
Le rotazioni dei padroni di casa porta in campo il rientrante Savarese al centro e i giovani Antonio Lauro e Staiano.
Avellino si rifà con gli interessi piazza un doppio colpo nel secondo e terzo set mettendo alle corde i santanellesi e approfittando di tutti gli errori commessi dai bianco blu mettono su punti su punti e riescono a ribaltare le sorti della contesa.
Risposta vogliosa e volitiva da parte di Leone e compagni che mettono alle corde gli ospiti con una maggiore precisione in battuta, riuscendo a impattare il computo totale dei set e mandare tutto al tie break.
Nell’ultimo e decisivo parziale la Apd soffre tanto in ricezione commette una miriade di errori, permette alla Olimpica di scavare il gap che non riuscirà più a colmare e perde per 15-9.
«Abbiamo mosso la classifica con un punto che cambia poco – commenta mister Cafiero -. Ora non ci resta che chiudere bene il torneo tra le mura amiche il prossimo fine settimana quando ospiteremo i Bucciadimela KoalaBears».

Apd Carotenuto – Gs Olimpica 2-3
Apd Carotenuto: Leone, Miccio, Lauro C, Amura, Cangiano, Carotenuto, Amitrano (L), Lauro A, Staiano, Savarese, Izzo, Denza (L).
Allenatore: Cafiero-Gargiulo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!