Juniores: Massa sotto a chi tocca

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massa Lubrense – Un altro piccolo passo verso la gloria è stato compiuto dalla formazione Juniores del Massa Lubrense di Luigi Gargiulo. Il team nero azzurro ha saputo stupire tutti strada facendo, imponendosi nel proprio girone e mettendosi alle spalle con il fare della grande squadra ostacoli e avversari. Savoia, Sant’Agnello Atletico Bosco e Città di Pompei tutte messe in un angolo partita dopo partita e successo dopo successo.
Miglior difesa del girone, attacco prolifico e imbattibilità durata sino al derby di andata con i bianco blu del presidente Negri, poi la ripresa della galoppata vincente sino al sacco del Giraud, dove il Massa Lubrense si è imposto con il minimo scarto.
Due turni già superati e accesso ai quarti di finale nel torneo Regionale per i nero azzurri. Messo al tappeto il Miano tra le mura amiche del Marcellino Cerulli, ieri il successo al Superga di Mercato San Severino contro i padroni di casa per 2-1 frutto della doppietta di Vincenzo Esposito che sembra tornato ad essere il golden boy della passata stagione. I padroni di casa erano reduci da una stagione pressoché perfetta: solo 12 goal al passivo e compagine imbattuta nel proprio girone di appartenza.
«E’ stata la vittoria del gruppo anche in un momento di difficoltà – commenta mister Gargiulo -. La mia squadra ha un cuore grande così e un forte senso di appartenenza al gruppo. Senza queste qualità a livello giovanile non si vince nulla».
Ora cresce, spasmodica, l’attesa per conoscere il prossimo avversario e il campo di gioco per l’appuntamento con i quarti di finale del campionato di Attività mista 2011-12.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!