Libertas, che rimonta! Ribellina ko 2-3

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Partita da incorniciare per la Libertas Sorrento

Santa Maria a Vico – Incredibile vittoria della Libertas Sorrento nell’anticipo del campionato di serie C richiesto dalla Ribellina Volley e giocato nella serata di ieri. Sembrava dovesse finire male per le ragazze di Morelli che sono riuscite a compiere una vera impresa.
Il match ha subito regalato spettacolo ed emozioni nell’ambiente riscaldato dai tifosi cavesi che hanno sospinto la loro squadra alla vittoria nei primi due parziali conquistati con i punteggi di 25-23 e 25-21: le due squadre si sono affrontate a viso aperto senza risparmiarsi: una decisione arbitrale controversa ha portato all’ammonizione della Marra sul 24-23, colpevole di aver chiesto spiegazioni. La Libertas voleva confermarsi dopo la bella vittoria con l’Abatese ma ha dovuto aspettare fino al terzo set per trovare la prima gioia.
Nel terzo set, sul 9-6 per la Ribellina con la Libertas un po’ demoralizzata, una lunghissima serie di aces di una Fiorile in stato di grazia ha portato le sorrentine in vantaggio addirittura di 23-9, un risultato inaspettato che ha scosso terribilmente le avversarie.
Quarto set al cardiopalma, con la Ribellina che cerca di soffocare le vellità costiere cercando di vincere anche mentalmente la gara senza successo. Grandissime prestazioni di tutte le effettive Libertas, in particolare per Cappiello, Ciampa ed Apuzzo autrici di una partita sopra le righe. Vince ai vantaggi la Libertas che può completare una rimonta davvero spettacolare. L’equilibrio in campo non accenna a rompersi ed al tie break le due squadre se la giocano punto su punto: bene la Espinosa in attacco per le atlete di Morelli; si va al time out richiesto dalla Ribellina sul 13-14 con la battuta a favore delle ospiti. A bordo campo la Iaccarino completa il capolavoro Libertas scatenando l’entusiasmo delle compagne e la delusione del pubblico e della squadra di casa che però, come già avvenuto più volte quest’anno, ha dato prova di scarsa ospitalità rovinando il post partita delle costiere. Morelli asciutto nel commento finale: «La più bella prestazione a cui ha assistito quest’anno, perchè ci voleva tanto carattere e le ragazze l’hanno avuto!», degna chiusa ad una gara bellissima e ad un girone di ritorno da applausi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!