Play-off Ia Divisione F: Apd buona la prima

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Buona la prima! La Apd Carotenuto non stecca l’impegno casalingo contro il Marano si impone nettamente per 3-0 e attende fiducioso l’impegno esterno contro la formazione partenopea.
Le bianco blu sono tutte disponibili e mister Morgan Celentano può scegliere. Formazione tipo in campo sin dal primo set. Iaccarino Pina in regia con D’Esposito a chiudere la diagonale, Di Leva e Cuomo di banda, Russo e Palomba a centro con Savarese Daniela libero. Panchina composta da Iaccarino Paola, Savarese Antonietta, D’Angiolo, De Caro e Guarracino.
La partenza è lanciatissima da parte delle santanellesi con tanta attenzione in difesa e ricezione, battute che mettono in difficoltà la ricezione di Marano, il gioco avversario non è fluido, le scelte a muro delle costiere pressoché perfette e il 25-16 sintetizza un set a chiare tinte peninsulari.
Chi si attende la risposta della Victoria Marano resta deluso, le padrone di casa non lasciano nulla al caso, mantengono alto il livello della loro pallavolo e schiantano ancora una volta le avversarie.
Un piccolo calo di concentrazione rende più avvincente l’ultimo parziale. La Victoria vorrebbe almeno provare a riaprire la partita, ma la Apd dalla sua non vuol sapere ragioni e decide che, a parte un po’ di pathos, tutto deve procedere liscio e si riprende set e partita con autorità.
«Abbiamo fatto un piccolo passo verso il turno successivo – commenta mister Celentano -. Adesso ci attende questa difficile trasferta in un campo ostico come quello di Marano e dove siamo sicuri di trovare una bolgia, ma questo non ci impressiona né ci metterà paura.  Siamo consapevoli delle nostre capacità e della nostra forza. Dobbiamo vincere per evitare gara3».

Apd Carotenuto Sant’Agnello – Victoria Marano 3-0
(25/16-25/16-25/23)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!