Elettrico polverizza la nebbia e vince l’XI° Giro della Penisola Sorrentina

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Un momento dell'ascesa verso Agerola

Massa Lubrense – Al termine di una dura lotta l’ha spuntata Tommaso Elettrico (Rummo Calcagni) che è stato il primo a venir fuori dalla nebbia che si era infittita su via dei Campi in quel di Sant’Agata sui due Golfi, nella undicesima edizione del Giro della Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana.
Quasi un minuto di vantaggio per l’atleta della Rummo che ha preceduto Gaetano Colletta (GSC Grottaglie) e Antonio Borrelli (Autotrasporti Convertino).
Alla vera partenza in quel di Castellammare si scatena la bagarre e la pioggia battente che non lascerà più i ciclisti sino al ritorno a Massa Lubrense.
Lungo l’erta che porta al primo Gran premio della Montagna di giornata ad Agerola scatta Antonio Borrelli che vince il traguardo volante, nella discesa tecnica, stili differenti si incrociano e quando si ci ritrova sulla ss163 con quattro uomini in avanscoperta: Paolillo, Colletta, Di Costanzo e Borrelli e 8 inseguitori tra i quali: Marzano, Galletta, Galeono, Elettrico, Cristiano sino al secondo traguardo volante di giornata a Positano il ritmo non cala di un chilometro orario.
Giunti all’ultimo comune salernitano della costiera Elettrico decide che ben presto dovrà salutare la propria compagnia e definisce la strategia per iniziare una corsa in solitaria volta alla rincorsa dei poursivants.

I primi tre classificati della graduatoria finale; Elettrico, Colletta, Borrelli (foto Raffaele Cioffi)

L’inseguimento al primo gruppetto avrà esito positivo, il ciclista, vincitore alla fine, si riporta sui fuggitivi  poco aver superato il secondo GpM di giornata al Picco Sant’Angelo. Nella discesa del Nastro Verde l’atleta della Rummo Calcagni regge il ritmo e, a ruota rifiata un attimo, ma appena la strada riprende a salire aumenta il ritmo stacca i compagni di fuga e va a vincere a braccia alzate sul traguardo di via dei Campi sbucando nella fitta nebbia.

In casa Velosport Sorrentino ottima undicesima piazza per Mauro Coppola che chiude anche secondo in A3, mentre Roberto Pepe è ai piedi del podio in A5 e 17mo finale.
62 Raffele Staiano che in A3 è sedicesimo, Gaspare Porzio è 106 all’arrivo e 27mo in a4, mentre Giovanni Sudano è 164mo in classifica finale e 36mo in categoria A5.

Il Team Ciclismo Sorrentino riesce a imporsi in una categoria con Mario Martirani che è primo in A6 e 38 assoluto. Migliore al traguardo, complice anche il ritiro di Raffaele Cinque e l‘infortunio di Sbaratta, è Gaspare Cappiello che chiude 13mo e quinto in A4. Il presidente del sodalzio costiero Francesco Castellano termina 29mo e quinto in A5. Pietro Staiano è 44mo al termine dei duri 100 chilometri e termina 13mo di A4. Più staccato Eugenio Gargiulo 75mo, mentre in categoria A5 ottiene un lusinghiero 14mo posto. Antonio Mastrantonio segue il compagno di squadra di quattro posti, mentre nella sua categoria, la A4 è 23mo. Francesco Morelli entra nella top 100 per tre posizioni, mentre nella A5 è 22mo. Appena due piazze dopo Morelli termina Gaetano Iaccarino che va a podio nella categoria A8. Raffaele Cinque chiude 117mo e 13mo in A2, chiude la graduatoria di squadra Mariano Russo 152 al traguardo e nella top ten della A8.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!