Vico a valanga sul Valle Metelliana

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Pisacane torna al gol e chiude la gara con il Metelliana

Vico Equense – Difficile trovare le parole per commentare un risultato calcistico in un momento così triste per lo sport italiano, che piange, dopo Simoncelli e Bovolenta, Morosini,  un altro professionista morto sul campo.  Il Vico ha comunque giocato e vinto la sua gara contro il Valle Metelliana, un testacoda che ha rispettato i pronostici con la larga vittoria della squadra di De Simone che cancella la sconfitta con la Neapolis nell’ultima partita di campionato.
Il Valle Metelliana dura 10 minuti, durante i quali trova qualche contropiede pericoloso, poi solo Vico, che dopo qualche tentativo a vuoto con Serio, Apuzzo e con l’esordiente Savarese che sfiora il gol su azione d’angolo alla sua prima apparizione, riesce a sbloccare la gara al 27′ con una pennellata di Conte dalla destra girata in rete da un colpo di testa perentorio di Apuzzo che sigla il secondo gol in campionato. Prima del riposo il Valle si sveglia e prova a scalfire la resistenza vicana con due bolidi di Malandrino e Copertino che Belviso alza agevolmente sopra la traversa.
Il secondo tempo è un monologo vicano, il Valle Metelliana esce dal campo e infatti dopo due minuti arriva il gol di Lucarelli, un po’ fumoso nel primo tempo, che con un bel destro su assist ancora di Conte firma il 2-0. Passano 10 minuti e il 10 del Vico sigla il 3-0 con un destro al volo davvero bello su cross deviato di Inserra, che ha giocato nella posizione insolita di terzino sinistro con ottimo risultato.
Al 29′ Serio avrebbe la possibilità di mettere il punto alla gara ma su assist di Pisacane appena entrato sbaglia malamente di destro a porta sguarnita. Nel Vico esordisce anche il giovane De Simone ma è Pisacane il protagonista degli ultimi minuti; alla vigilia aveva parlato di gran voglia di tornare al gol e così è stato. Prima un colpo di testa su angolo dalla sinistra e dopo un minuto, sull’azione di ripresa del gioco e su un errore grossolano del portiere metelliano, con un destro a porta vuota. Finisce così, con il Vico che conferma, e bene, il secondo posto.

Vico Equense – Valle Metelliana 5-0
Marcatori: Apuzzo al 27′ pt, Lucarelli al 3′ e al 12′ st, Pisacane al 42′ e al 43′ st.
Vico Equense – Belviso, Savarese, Inserra, Cirillo, Rapesta, Conte, Fontanella (Del Sorbo 20′ st), Apuzzo, Serio, Lucarelli (Pisacane 26′ st), Germano (De Simone 14′ st). A disp: Romito, Scala, Piscopo, Dioneo. All.: De Simone.
Valle Metelliana – Paradiso, Memoli, Masullo, Lambiase, Laudato, Copertino (Masullo 5′ st), Mannara (Del Gatto 1′ st), Giacinto (Iovine 20′ st), Malandrino, Bisogno, Vernaglia. A disp.: Adinolfi, Di Donato, Risi, Senatore. All.: Milite.
Ammoniti: Apuzzo, Savarese (VI); Mannara, Giacinto (VM)
Angoli: 9-2

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!