Saracinesca Rossi: solo 6 gol in 10 gare con Ruotolo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

I guanti di Rossi pronti alla corsa ai playoff

Sorrento – Con la Ternana è stato il migliore in campo e non è la prima volta che Generoso Rossi si supera in questa stagione. L’estremo difensore rossonero, con le sue casacche variopinte ed il sorriso a mascherare la tensione prima e dopo le partita, ha subito solo sei reti nella gestione Ruotolo. 23 in 28 matches, contando le 17 che il Sorrento ha messo al passivo sotto la guida del toscano Sarri. La difesa costiera è diventata un fortino quasi inespugnabile. «La difesa è un punto di forza, stiamo facendo un buon campionato – dice Rossi -. Veniamo da tre gare senza subire gol e le squadre che non prendono gol sono le più forti. Il minor numero di gol subiti credo sia un caso, anche Sarri come Ruotolo faceva attenzione alla difesa, ci sono state modifiche di formazioni ora ci siamo assestati e stiamo facendo bene».
Superlativo contro le fere in più occasioni, Rossi ha tenuto la saracinesca abbassata anche con Viareggio e Lumezzane, ma il risultato con i rossoverdi secondo il portiere è giusto: «Loro hanno creato gioco in più ma non hanno fatto chissà che in avanti – commenta -, noi siamo stati sfortunati in qualche occasione ma abbiamo comunque fatto un’ottima figura con la capolista». Significative in queste ultime gare, le assenzedi  due delle colonne della difesa sorrentina; inoltre, ottime le prestazioni di Beati con la Ternana e di Corsetti, autore del gol partita a Lumezzane. Un chiaro segno che la squadra si allena bene e può contare su tutti i suoi effettivi. Con il morale a mille il Sorrento può ora affrontare le ultime quattro gare verità. Foggia, Tritium, Pro Vercelli e Pisa decideranno il destino della squadra, un destino nelle mani esperte di Rossi: «Se non prendiamo gol è merito di tutti, degli attaccanti che pressano e dei difensori. Ora ogni partita è a sè, i risultati sono incerti e giochiamo quattro finali. Dobbiamo essere concentrati e portare a casa i tre punti».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!