Bonomi: “Prendiamo positivamente questo pareggio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Bonomi commenta il fallo su Pisacane che ha fatto infuriare la Ternana

Sorrento – Se tra Sorrento e Ternana è terminata zero a zero, con le fere più toniche soprattutto nella ripresa ma con due occasioni importanti anche nella prima frazione, è merito di uno strepitoso Rossi e di una retroguardia che ha cercato in tutti i modi di chiudere i buchi. Simone Bonomi commenta questo punto positivamente: «Prendiamo questo pareggio con spirito positivo – commenta l’ex Napoli e Crotone -, la partita non ha offerto tanto spettacolo ma se loro sono al primo posto un motivo c’è. E’ importante non aver perso, ci è mancata lucidità nelle ripartenze, loro erano ben messi  in campo e ci hanno stoppato con una serie di falli tattici».
Bonomi è stato protagonista dell’episodio chiave del secondo tempo, quando ha atterrato Pisacane in area, secondo le fere, e fuori area secondo i difensori rossoneri e soprattutto secondo l’arbitro. L’impressione è che il terzino milanese abbia commesso il fallo fuori dall’area e che quindi la decisione arbitrale sia stata corretta. «Le immagini potranno chiarire meglio quanto è accaduto – spiega -, la mia sensazione è quella di aver commesso il fallo nei pressi della linea, Pisacane è caduto in area ma è stato toccato al limite, sinceramente ho avuto paura che l’arbitro decretasse il rigore».
Tutto sommato un pareggio che va bene ad entrambe le formazioni; il Sorrento può dare continuità alle due vittorie consecutive e guardare avanti con fiducia dopo aver affrontato la prima in classifica: «Un punto va bene – conclude Bonomi -, certo saremmo stati più contenti se avessimo vinto, avremmo potuto ma questo è quello che ha offerto la partita, ora se ne riparlerà dopo Pasqua».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!