Libertas: inattesa sconfitta con la Amatori

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Quarta sconfitta consecutiva esterna per la Libertas

Napoli – La Libertas Sorrento conferma le grandi difficoltà esterne accusate nel girone di ritorno trovando la quarta sconfitta consecutiva fuori casa per 3-0 ad opera della Pallavolo Amatori. Nella bella struttura di Soccavo la squadra costiera ha visto sfumare una vittoria che alla vigilia sembrava possibile contro una formazione che insegue in classifica a 6 lunghezze. Il caldo della palestra e qualche incertezza nella formazione, modificata ad ogni cambio di campo, non ha permesso alla Libertas di esprimersi al meglio così come molti errori in ricezione.
Da incubo i primi due set della formazione allenata da Morelli che hanno subito il gioco delle avversarie chiudendo i due parziali con punteggi molto bassi, 25-16 e 25-14, rispetto alla propria reale forza.
Nel terzo set si è visto qualcosa in più grazie all’orgoglio costiero che non è riuscito ad evitare però la sconfitta per 25-22 in una partita già chiusa in precedenza e da dimenticare in fretta. Importantissima la prossima sfida, dopo la pausa pasquale, per il destino del campionato sorrentino: all’Atigliana arriverà l’Abatese in una sfida sentitissima dopo i fattacci della gara di andata. Si affronteranno due formazioni con il dente avvelenato e con motivazioni ed obiettivi diversi: l’Abatese in lotta per il secondo posto e la Libertas che cercherà di evitare una sconfitta che, complici le eventuali vittorie delle inseguitrici, quattro a 33 punti contro i 35 delle costiere, potrebbe far sprofondare la squadra dal sesto al decimo posto in classifica.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!