Inter: Ranieri paga per tutti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto tratta da Calciobetter.com

Paga Ranieri. La seconda stagione consecutiva in cui l’Inter ha balbettato in campionato è costata la panchina al tecnico romano.
Al suo posto ecco Andrea Stramaccioni fresco vincitore con la Primavera nero azzurra nella Next Generetion Series, la Champions dei giovani.
Dopo Benitez, a cui la società non permise di fare mercato, Leonardo, che vinse la Coppa Italia contro il Palermo, ma perse il derby verità con Allegri, e Gasperini, scelta mai convinta della dirigenza, salta anche l’ex allenatore della Roma.
Nel calcio contano i risultati e Ranieri ha pagato salatissimo l’eliminazione contro il Marsiglia e una squadra che è andata a corrente alternata nel corso della stagione.
Si riscopre il vecchio vizietto dell’Internazionale che si risveglia mangia allenatori.
Se prima c’è stato Calciopoli, ora resta da vedere il peccato originale di chi è.
L’offerta del Real Madrid post triplete, Maicon-Milito per Benzema e 35 milioni chiede ancora vendetta. Risanare e ringiovanire è un must, ma Branca sarà in grado di farlo come si deve.
La querelle con l’ex Dg Oriali tiene ancora banco. I meriti del triplete vanno divisi equamente con tutti, ma adesso che ha fatto da solo l’ex attaccante ha manifestato alcune pecche.
Da verificare gli acquisti di Palombo e Guarin, da resettare il blocco storico che a parte Zanetti sta disputando un torneo non all’altezza.
Il finale di campionato affidato alla linea giovane e rampante di Stramaccioni che sicuramente non sarà la panacea di tutti i mali, ma dalla sua avrà di certo la voglia di affermarsi, la cosiddetta fame che sembra mancare alla vecchia comagine nero azzurra.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!