Vico, il rammarico di De Simone: “Siamo scesi male in campo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il commento di De Simone alla sconfitta del Vico

Vico Equense – Diciassette gare. Tanto è durata l’imbattibilità del Vico Equense, vera e propria corazzata del campionato di Promozione, che ha subito ieri la prima sconfitta dalla Neapolis dopo un periodo infinito di risultati positivi.
Mister De Simone accetta la sconfitta addebitandola allo stato d’animo dei suoi calciatori: «Prima o poi dovevamo perdere, siamo stati come un limone spremuto sino alla fine che poi non dà più succo – ammette il tecnico -, siamo scesi in campo leggeri, c’è rammarico per il fatto di essere scesi in campo con poca determinazione».
Sulla partita il tecnico costiero non fa drammi per la sconfitta: «Nel primo tempo abbiamo un po’ subito ma nel secondo abbiamo cercato di attaccare dopo il loro gol – commenta -, c’è stata una sola squadra in campo ma abbiamo patito la stanchezza e loro in difesa sono stati bravi, non siamo riusciti ad attaccare sulle fasce e la loro retroguardia è andata a nozze, se la partita fosse durata altre tre ore non avremmo fatto nulla».
Nota positiva della gara il ritorno in campo di Raffaele Del Sorbo, a lungo aspettato e finalmente tornato a calciare il pallone: «Alla fine ho cercato di mischiare le carte – spiega De Simone -, ho inserito anche Inserra e Conte, ho provato a dare energia ma il motivo non è cambiato». Il Vico deve ora guardare avanti con la sicurezza dei playoff e di 17 partite da regina del campionato: «Avrei voluto dare un giorno di vacanza in più ai ragazzi ma riprenderemo lunedì- conclude -, se affronteremo i playoff con questa determinazione non andremo da nessuna parte, bisogna cambiare mentalità, testa bassa e lavorare».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!